George europei composto

“Ma cosa è successo?”. Il piccolo George allo stadio a vedere Inghilterra-Germania: il suo gesto spiazza tutti

Tra i tanti tifosi di Inghilterra-Germania, il match che ha visto passare agli Europei 2020 la Gran Bretagna, c’era anche lui: il piccolo George. Proprio così, tra i 45mila tifosi riuniti a Wembley per il match, c’era anche un piccolo principe, il primogenito di William e Kate Middleton e futuro re. Il principino di quasi otto anni ha fatto il suo debutto nei panni di mini sovrano. George indossa, infatti, un abito scuro con cravatta identico a quello del padre.

Con loro, mamma Kate Middleton, easy chic in blazer rosso Zara da 60 euro. I fratellini minori Charlotte e Louis sono rimasti a casa con la tata. Insomma, è lui a tenere le redini della dinastia, sembra chiaro. Il piccolo George, terzo erede al trono del Regno Unito, è un grande appassionato di calcio e tifoso dell’Aston Villa, squadra del cuore di papà William.

George europei composto

Per il suo sesto compleanno è stato diffusa una sua foto con la maglia ufficiale della nazionale inglese, England Lionesses, mentre nell’ottobre 2019 è stato immortalato mentre esultava sugli spalti per i gol dell’Aston Villa contro Norwich City. Tuttavia, quello che è successo durante la partita Inghilterra-Germania è qualcosa di un unico. Il motivo? Per George è stata la prima vera uscita da futuro re, da erede al trono insomma.


George europei composto

Chi l’ha osservato ha visto un bambino composto, anche nel saluto a David Beckam (ex capitano della nazionale inglese) ed Ed Sheeran, seduti dietro di loro. E perfino durante il gol dell’Inghilterra applaude composto e senza urlare, cosa che farebbe chiunque, soprattutto un bambino. Immediati i commenti dei sudditi sui social: “Non è possibile, troppo tenero con la cravatta”.

George europei composto

E ancora: “Ormai George è davvero un mini re”. In tanti però hanno notato quel suo modo troppo serio e triste di seguire una partita di calcio, probabilmente dovuto a un rigido protocollo di stile e ‘cerimoniale’. Insomma, uno stile un po’ troppo… regale, per un bimbo così piccolo. Ma tant’è…