Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Ex calciatore si tuffa dalla scogliera ma sbatte sulle rocce, muore davanti agli occhi di moglie e figli

  • Sport

Ex calciatore muore dopo un tuffo. Il terribile fatto è accaduto sull’Isola di Maiorca, in Spagna, quando giovedì scorso l’uomo ha tentato il pericoloso tuffo da oltre trenta metri vicino a una località di villeggiatura ma non è riuscito a saltare le rocce sotto di lui ed è morto.

L’ex calciatore è morto dopo aver tentato un tuffo molto pericoloso e il video filmato dalla moglie, che ha ripreso il grave impatto del marito contro le rocce, è diventato virale in rete. L’ex calciatore morto dopo il tuffo si trovava in vacanza nei pressi della città di villeggiatura maiorchina di Santa Ponsam, vicino a Magaluf, e aveva noleggiato l’imbarcazione per fare un’escursione.

Ex calciatore muore dopo tuffo


Ex calciatore muore dopo un tuffo: il video dell’incidente

La drammatica scena si è consumata sotto gli occhi della moglie e dei figli che stavano filmando il salto con un cellulare da una barca ancorata proprio di fronte alla scogliera. Durante il salto, Mourad Lamrabatte, 31 anni, che aveva giocato per la società olandese Vitesse, ha lanciato un forte urlo, ma non ha avuto abbastanza slancio per andare oltre le rocce sottostanti su cui ha sbattuto.

Inutili i tentativi di salvare l’ex calciatore morto dopo il tuffo. Quando il suo corpo è stato trovato e recuperato, era ormai senza vita. Secondo quanto riportano i quotidiani locali, i quali riportano i primi risultati dell’autopsia disposta dalla magistratura locale, l’ex calciatore non è morto direttamente per le ferite riportate nell’impatto ma è annegato in uno stato di semi coscienza in cui era finito dopo lo schianto contro la scogliera.

Dopo la morte di Mourad Lamrabatte, Il Vitesse, squadra della massima divisione del campionato olandese di calcio nella quale l’ex calciatore aveva militato, ha rilasciato una dichiarazione: “Il Vitesse ha ricevuto la triste notizia che Mourad Lamrabatte è tragicamente morto. Ha vestito i colori del club durante la stagione 2010/2011, quando faceva parte della squadra U23 che quella stagione ha vinto la Coppa U23”.

Auto contromano in autostrada, lo schianto è terribile: Jacopo lascia moglie e figlia di 1 anno


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004