claudio brighenti morto 47 anni vela

Sport in lutto, si è spento a 47 anni tra le braccia del fratello. Lascia 3 figli e la moglie

Il mondo della vela è in lutto. All’età di 47 anni se n’è andato Claudio Brighenti, allenatore molto conosciuto ed apprezzato nell’ambiente. Claudio si trovava a Napoli per partecipare con la sua squadra al Trofeo Marcello Campobasso. Da quanto si apprende, proprio mentre stava effettuando il debriefing assieme agli altri componenti del team Brighenti ha perso conoscenza e si è improvvisamente accasciato a terra.

Purtroppo ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile. Il 47enne è morto tra le braccia del fratello Ivano, pure lui velista e vice sindaco di Brenzone sul Garda, che era presente al momento del malore. I soccorsi sono arrivati poco dopo che era stato lanciato l’allarme, ma per Claudio non c’è stato nulla da fare. L’uomo era un allenatore di fama internazionale, specializzato nel trasmettere tecnica e passione alle giovani promesse.

claudio brighenti morto 47 anni vela

Claudio Brighenti era originario di Rovereto, provincia di Trento, ma viveva a Brenzone, nel veronese. Lascia tre figli e la moglie Cristina, sua coetanea. Brighenti era bresciano d’adozione. Da più di venti anni era alla guida del circolo velico di Toscolano Maderno. Numerosi i messaggi di cordoglio per questa grave e inattesa perdita.


claudio brighenti morto 47 anni vela

L’ultimo saluto a Claudio

“Ci ha lasciati questa sera Claudio Brighenti, dopo una giornata trascorsa a seguire i suoi ragazzi impegnati al Trofeo Campobasso si è spento inspiegabilmente in hotel. Claudio lascia un vuoto incolmabile, un sentito ringraziamento da parte di tutta la XIV Zona per l’impegno e la passione nel crescere giovani atleti. Alla sua Famiglia ed alla famiglia del Circolo Vela Toscolano Maderno le più sentite condoglianze. I funerali si terranno sabato 8 gennaio, alle ore 10.30 presso il Castello di Brenzone”.

Tra gli altri anche l’Associazione Italiana Classe Optimist ha inviato il proprio saluto a Claudio Brighenti: “Ci sono notizie che non vorresti mai dare, vorresti sempre che non fossero vere. Oggi abbiamo perso un collega allenatore che tanto ha dato alla vela italiana e alla nostra classe in particolare, che ha cresciuto delle generazioni di giovani atleti diventati molti di loro adulti.

Ne sanno qualcosa Luca Bursic, Giulia Conti, Luca, Leonardo e Alessandra Dubbini, Matteo Pilati, Leonardo Stocchero solo per citarne alcuni, ma lo ricorderanno tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e apprezzarlo oltre che per le sue doti tecniche, per quel modo di fare sempre gioioso e socievole. Ci hai lasciato durante una regata, al termine di una delle tante che hai fatto. L’Associazione di classe, tutta, si stringe vicino alla famiglia di Claudio Brighenti, in questo terribile momento di tristezza”.

Il sindaco di Brenzone Davide Benedetti, impegnato ad organizzare l’ultimo saluto in piena pandemia, ha dichiarato: “Prevedendo un grandissimo afflusso di persone devo predisporre le misure necessarie, viabilistiche e di contenimento di assembramento. Claudio ha cresciuto tantissimi velisti, uno sport che include una forma di educazione alla vita, è riconosciuta da tutti la sua dedizione ai giovani”.

Pubblicato il alle ore 16:39 Ultima modifica il alle ore 16:39