alice bellandi coming out olimpiadi

“Sono fidanzata con Chiara, la amo”. Il coming out dell’azzurra arriva dopo la sconfitta alle Olimpiadi

“Chiara, la mia fidanzata, lavora in un chiosco non lontano dal centro tecnico federale di Ostia, dove mi alleno. Ci siamo viste, conosciute, piaciute. È stata la prima ragazza che ho portato a casa, a Brescia, a far conoscere ai miei genitori”.

“Aveva voglia di essere qui a Tokyo, sarebbe venuta con mia madre, ma non avrebbe avuto senso, il pubblico non c’è alle gare e nel villaggio siamo barricati. Ci sentiamo di continuo, lei si è tarata sugli orari giapponesi, non dorme più”. Con queste parole rilasciate in un’intervista a La Repubblica l’atleta italiana ha fatto coming out.

alice bellandi coming out olimpiadi

“I miei genitori l’hanno capito da soli, non mi hanno detto nulla se non ‘l’amore è amore’. Il mondo sta cambiando, in meglio. La società sta diventando più libera, serena su questo aspetto e lo sport sta perdendo anche la sua aura machista per diventare davvero un posto inclusivo, per tutti”, ha detto ancora alice Bellandi, che in questo momento si trova impegnata nelle Olimpiadi di Tokyo.


alice bellandi coming out olimpiadi

Appena eliminata ai ripescaggi per il bronzo dalla croata Barbara Matic, Alice Bellando ha parlato anche di non essere mai stata vittima di omofobia durante le gare o gli allenamenti. “Nel judo il contatto fisico è tutto, è uno sport basato su quello, e per me è una cosa bellissima, ma mai una donna, sapendo che sono lesbica, si ritrarrebbe da una mia presa”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Alice Bellandi (@bellandialice)

Poi ha concluso: “Per gli uomini è diverso: immaginate cosa succederebbe se un ragazzo affrontasse un avversario sapendo che quello che ha di fronte è gay. Mi viene da ridere. Noi donne siamo molto più avanti”.

Pubblicato il alle ore 13:27 Ultima modifica il alle ore 17:20