Adelina Corbanese rugby

“Eri sorriso e forza”. Lutto nello sport italiano, morta improvvisamente a 55 anni

Lutto nel mondo dello sport italiano. È morta a 55 anni Adelina Corbanese. La donna è scomparsa all’improvviso, a Treviso. Adelina è stata una grande rugbista di prima linea: pilone sinistro, pietra angolare della mischia. Per tante donne fu un faro: giocare a rugby per una ragazza, 35 anni fa, significava davvero avventurarsi in un mondo sconosciuto in cui sfidare più i pregiudizi che i placcaggi delle avversarie. Era così in tutto il mondo, del resto, perché il rugby femminile è faticosamente sbocciato più o meno dappertutto a metà degli anni 80.

Mentre quello dei maschi aveva raggiunto via via ogni angolo del globo da metà dell’Ottocento scavando però profondi solchi ancora oggi esistenti tra fondatori e ultimi arrivati. All’epoca neppure la Federazione le degnava dell’ufficialità, tanto è vero che Adelina Corbanese, con la maglia numero 1, ha vinto i primi campionati, i primi scudetti, con le Red Panthers di Treviso. Con la mischia ancorata alle caviglie e alla schiena di Adelina, e anche i suoi sorrisi contagiosi, hanno vinto i primi cinque scudetti Uisp dal 1985 al 1991 e poi tutti gli altri targati Fir fino al 2003.

Adelina Corbanese rugby

Sono 19 scudetti uno dopo l’altro. Poco dopo, nel 1985, aveva debuttato anche la nazionale: a Riccione contro la Francia, 0-0, ottimo e abbondante perché le francesi – al solito – pensavano di vincere facile. L’anno dopo arriva pure Adelina Corbanese (sempre contro la Francia, ma a Bardos) per il suo primo cap che nel 2003 sono diventati 39, compresa la prima Coppa del Mondo nel 1991 in Galles e quella della 2002 in Spagna.


Adelina Corbanese rugby

Ultima presenza nel 2003 contro la Svezia per la giocatrice numero 19 nella storia della nazionale. Se per tante bambine è oggi normale e persino consigliato divertirsi giocando a rugby, è anche per la fiera determinazione di pioniere come Adelina Corbanese che ieri, per colpa di quel malore inaspettato, ha preso in contropiede i cuori di tutto il mondo ovale.

Adelina Corbanese rugby

Francesca Gallina, Consigliera Federale FIR, compagna di Adelina Corbanese con la Benetton Rugby e alla Rugby World Cup 2002, ha dichiarato: “Un profondo senso di tristezza è ciò che sento a fronte di una perdita, del tutto inattesa, di una persona cui non sono mai mancati il sorriso e la forza”.

Pubblicato il alle ore 09:22 Ultima modifica il alle ore 09:22