Sport in lutto, la campionessa è morta a 37 anni. Vittima di un brutto incidente in gara


“Una notizia triste e straziante. pensieri e preghiere con la sua famiglia. RIP”. È uno dei tanti messaggi arrivati via Twitter e Instagram non appena si è diffusa la notizia della sua scomparsa. Dieci giorni fa era rimasta vittima di un brutto incidente in gara. Per tutto questo tempo amici e famigliari sono rimasti appesi al filo della speranza, troncata di netto ieri con un comunicato dell’ospedale dove era ricoverata.

“È con profonda tristezza che dobbiamo condividere la tragica notizia che non è morta ieri. La sua famiglia ringrazia tutti per la loro gentilezza nelle ultime settimane, in particolare il personale dell’ospedale. che è stato così professionale”. Il funerale, fa sapere la famiglia, sarà celebrato in maniera privato una volta che le restrizioni del Covid lo consentiranno. Aveva da poco compiuto 37 anni. Continua dopo la foto






Un dramma che colpisce l’ippica e tutto lo sport inglese. Lorna Brooke stava partecipando a una gara a Tauton quando cadde alla terza recinzione nel Pontispool Equine Sports Centre Handicap Chase l’8 aprile. La corsa era tata ritardata di oltre un’ora poiché è stata curata in pista, prima di essere trasferita in un’ambulanza aerea. Continua dopo la foto






Una dichiarazione rilasciata venerdì dall’IJF avevadetto che Brooke era in “una condizione critica, ma stabile” in terapia intensiva al Southmead Hospital di Bristol, ed era stata posta in coma indotto a causa di “varie complicazioni” durante la settimana. Tuttavia, un’ulteriore dichiarazione rilasciata lunedì ha confermato che era morta. Continua dopo la foto



 


Brooke aveva partecipato a più di 300 gare per sua madre, ma ha guidato per altri allenatori da quando ha iniziato a correre in pubblico all’inizio del secolo. “Era la donna più meravigliosa”, ha detto al Racing Post John Groucott, allenatore dello Shropshire. “Era appassionata di cavalli e cavalcava perché gli piaceva. È solo una tragedia e terribilmente triste perché Lorna era la persona più adorabile che avresti sperato di incontrare. E ancora “Ha sempre dato ai cavalli una cavalcata eccezionale. Abbiamo un sacco di fantini donne eccezionali e lei era probabilmente un po ‘prima del suo tempo in questo senso: è una delle donne che ha stabilito gli standard per le prime porte “.

Ti potrebbe interessare: Sport italiano in lutto, addio alla leggenda azzurra del rugby. Prima giocatore poi allenatore della Nazionale

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it