Calcio in lutto. Il capitano è scomparso a soli 32 anni. Mistero sulle cause della morte: “Devastati”


Ancora una tragedia nel mondo del calcio. Sono ore di grande tristezza per la morte del calciatore, spento all’età di 32 anni per cause non ancora note. A dare la notizia la squadra inglese Yeovil Town Football Club sul suo profilo social.

“Tutti allo Yeovil Town Football Club piangono la perdita del capitano Lee Collins. I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno alla sua famiglia e ai suoi amici. Chiediamo a tutti di rispettare la privacy della famiglia in questo momento. Il club non farà ulteriori commenti in questo momento”, si legge. Il club militante in National League, la quinta serie del calcio britannico, ha annunciato la morte del calciatore cresciuto nel vivaio del Wolverhampton e in forza alla compagine biancoverde dal 2019. (Continua a leggere dopo la foto)






La sua scomparsa è stata comunicata dal club di National League, il campionato calcistico inglese di quinta serie, il più alto per squadre semiprofessionistiche. Collins era rimasto in panchina nell’ultima partita giocata dallo Yeovil sabato scorso, nella vittoria casalinga per 3-1 contro il Barnet. Collins aveva mosso i primi passi da difensore centrale nell’Academy del Wolverhampton, poi aveva cominciato la sua carriera professionistica all’Hereford nel 2007/08, contribuendo alla promozione del club dalla League Two alla League One. (Continua a leggere dopo la foto)






Passato al Port Vale nel 2008, disputando 163 match in League Two, prima di trasferirsi al Barnsley in Championship nel 2011. Poi era passato al Shrewsbury, Northampton, Mansfield e Forest Green e da due anni giocava in National League con la maglia dello Yeovil Town. (Continua a leggere dopo la foto)



 

In totale, in 15 anni di carriera, Collins ha giocato 470 partite da professionista. Sui social il ricordo commosso di tanti colleghi e squadre, come il Liverpool che sui social ha scritto: “I nostri pensieri sono con la famiglia e gli amici di Lee. Riposa in pace, Lee Collins”.

“Non ce la faccio più”. Alberto Matano, la tristezza prende il sopravvento in diretta: tutti colpiti dalle sue parole

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it