Formula 1 in lutto, l’ex pilota è stato stroncato da un infarto. “Un uomo coraggioso e innovatore”


La Formula 1 e lo sport è in lutto. A 60 anni è scomparsa una delle personalità più influenti del mondo dei motori. È stato un pilota della scuderia italiana Minardi e scoprì il due volte campione del mondo spagnolo Fernando Alonso. Vittima di un problema al cuore, l’ex pilota si è distinto anche come team leader e scopritore di talenti, tra cui spiccano anche i piloti Antonio García e Marc Gené.

Il pilota ha gareggiato in Formula 1 con la Minardi fra il 1987 e il 1988 per poi fondare la scuderia Campos Racing, impegnata in varie categorie, dalla Formula Nissan, alla F3 spagnola fino alla GP2, compresa un’apparizione in F.1 con il nome di HRT fra il 2010 e 2012, scuderia dove corsero, fra gli altri, Bruno Senna, Daniel Ricciardo, Vitantonio Liuzzi e Pedro de la Rosa, pur senza fortuna. (Continua a leggere dopo la foto)






La sua scuderia fa parte di quelle storiche della Formula 2 e per lui hanno corso piloti che poi il grande salto l’hanno fatto: Pic, Alexander Rossi, Pantano, Di Grassi, Lando Norris (ora alla McLaren), Aitken, Haryanto e Petrov. Adrian Campos, 60 anni, si è spento all’improvviso la scorsa notte per un attacco di cuore. La Campos, nella storia è stata una scuderia di spicco nelle categoria ‘minori’, lanciando campioni come Marc Gene e, soprattutto, Fernando Alonso, vincitori entrambi nel 1998 e 1999 dell’Euro Open by Nissan. Più recentemente aveva accompagnato l’ascesa di Jack Aitken. (Continua a leggere dopo la foto)







“Oggi è il giorno più triste nella storia della Campos Racing – si legge sul profilo Twitter della scuderia – il nostro presidente e fondatore, Adrián Campos Suñer, ci ha lasciato. Tutta la famiglia Campos e il team soffrono per questa terribile perdita. È stato un grande privilegio aver lavorato fianco a fianco con un uomo coraggioso e innovatore. Il motorsport è stata la sua vita, la sua determinazione e le sue qualità umane sono il nostro modello di riferimento. La tradizione sportiva che ci ha lasciato è enorme, la proteggeremo per sempre. Il suo cuore ha smesso di battere, ma il suo ricordo sarà il motore che ci farà lottare tutti per continuare la sua eredità. Possa riposare in pace”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Parlando del suo pupillo Fernando Alonso, Campos aveva detto: “Con Fernando c’è sempre spettacolo. Non smette di pensare alle gare. Se ha una macchina da top 5, può salire sul podio. E se ha una macchina da primi tre posti, può vincere. Se Ricciardo è riuscito a conquistare un piazzamento nei primi tre, Alonso è in grado di imporsi in alcuni GP”.

Giulia Salemi, dal passato spunta la foto da adolescente: come era l’inquilina del GF Vip 5

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it