Sport in lutto, finite le speranze per Pietro Alberto. È morto a 22 anni: “Per noi è un’enorme perdita”


Lutto nel mondo dello spot italiano. È morto all’ospedale di Pisa, dove era ricoverato da giovedì pomeriggio, il fantino ventunenne caduto da cavallo in pista durante una corsa all’ippodromo di San Rossore a Pisa.

Pietro Alberto Brocca era nato a Dorgali, in provincia di Nuoro, ma era residente a Mores, in provincia di Sassari. Il giovane fantino aveva perso i sensi dopo aver sbattuto la testa sul terreno ed era stato trasferito in ambulanza in ospedale dove in questi giorni le sue condizioni si sono ulteriormente aggravate fino al decesso di domenica 24 gennaio. Il fantino sardo era in sella al suo cavallo di cinque anni, Ziupascale, quando sulla curva che imbocca il rettilineo è caduto sul terreno battendo violentemente la testa. (Continua a leggere dopo la foto)






Pietro Alberto Brocca è stato travolto anche da un altro fantino che sopraggiungeva con il suo cavallo. Immediatamente soccorso dagli operatori del 118 che si trovavano sul posto, il giovane fantino sardo era stato trasferito in ospedale dove sembrava che le sue condizioni non fossero così preoccupanti. Con il passare dei giorni, invece, le sua condizioni sono peggiorate a causa del forte trauma cranico delle fratture riportate nell’incidente. (Continua a leggere dopo la foto)







Una condizione che alla fine ha delineato un quadro che si è progressivamente aggravato. Come riporta l’Unione Sarda, nativo di Dorgali, come suo padre Francesco (allenatore di cavalli), Pietro ha sempre vissuto con la sua famiglia a Mores, dove sin da bambino ha coltivato la passione per l’ippica e le corse, partecipando inoltre a tutte le sfilate di cavalli che si svolgevano in paese, e non solo. (Continua a leggere dopo la foto)



 

In seguito le corse ufficiali, una carriera promettente e la prematura morte, che ha gettato nello sconforto la famiglia, gli amici il mondo dell’ippica sardo e il suo paese. “Pietro Alberto era davvero un bravo ragazzo – afferma il sindaco di Mores Peppino Ibba – me lo ricordo sempre orgoglioso e fiero in sella ai suoi cavalli. Per noi è un’enorme perdita. A nome di tutta la comunità formulo le mie più sentite condoglianze alla famiglia”.

 

“Lockdown vero di un mese”. L’annuncio di Walter Ricciardi, parla il consulente del Governo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it