Calcio in lutto, precipita l’aereo della squadra. Morti e feriti: “Non sarete mai da soli”


Un’altra tragedia sconvolge il calcio. Quattro giocatori e il presidente sono morti in un incidente aereo avvenuto domenica 24 gennaio. A perdere la vita sono stati i calciatori Lucas Praxedes, Guilherme Noé, Ranule e Marcus Molinari e il presidente del Palmas Lucas Meira, Morto anche il pilota, identificato solo come “comandante Wagner”.

I 5 stavano andando a Goiânia, dove avrebbero affrontato il Vila Nova per la Copa Verde, competizione che consente al vincitore di partecipare alla Coppa del Brasile partendo dalla terza fase. L’incidente è avvenuto nella mattinata di domenica 24 gennaio. L’aereo è precipitato pochi istanti dopo il decollo dalla pista di Porto Nacional, un comune situato a 60 km a sud di Palmas, in Brasile. L’aereo era appena decollato ed è finito a terra in un boschetto subito dopo la soglia della pista. (Continua a leggere dopo la foto)






Il Palmas era diretto a Goiânia, dove avrebbe affrontato il Vila Nova per la disputare una partita della Green Cup. La sfida era in programma lunedì 25 gennaio pomeriggio, a Goiânia e il club avversario ha chiesto il rinvio della partita. Tutto il mondo del calcio e dello sport brasiliano si è stretto intorno al Palmas. A partire dalla Chapecoense, club che nel 2016 fu vittima di un altro incidente aereo, in Colombia, in cui persero la vita 71 persone e in cui sopravvissero solo 3 calciatori del club. (Continua a leggere dopo la foto)







“È con profonda tristezza che abbiamo ricevuto la notizia dello schianto dell’aereo che ha preso gli atleti e il presidente della Palmas Futebol. Purtroppo sappiamo com’è questo momento di dolore insormontabile da perdite irreparabili e vorremmo che nessun altro dovesse provare lo stesso. Di fronte a questo esprimiamo il nostro sentimento di forza e la nostra totale solidarietà con familiari, amici, compagni di squadra e tifosi. Non sarete mai da soli. #ForçaPalmas”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Il gruppo viaggiava separatamente dal resto della squadra perché Ranule, Praxedes e Noé erano stati trovati positivi al Covid-19 ed erano in attesa dell’esito di un nuovo tampone. «In questo momento di dolore e costernazione, il club chiede preghiere per le famiglie, che riceveranno tutto il sostegno di cui hanno bisogno», ha detto il Palmas in una nota.

Lutto a Masterchef, addio all’amato concorrente. Era lo chef gentiluomo: “Siamo tutti sconvolti”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it