“Vi prego!”. Maradona, caos alla camera ardente. In preda alla disperazione lo chiede a gran voce


Il mondo piange la scomparsa del dio del calcio, Diego Armando Maradona. Scomparso all’età di 60 anni, da poco compiuti, a causa di un arresto cardiaco. Aveva appena superato un delicato intervento al cervello, ma evidentemente il suo fisico debilitato da anni di dipendenze, non ha retto. Pressoché unanime il giudizio su Maradona calciatore: è considerato il più grande di tutti, o al massimo il secondo dietro Pelè.

Sul Maradona uomo, invece, il giudizio è più articolato. I suoi problemi con la cocaina e poi con l’alcol sono noti, così come le sue tante storie d’amore al di là e nonostante il matrimonio con Claudia Villafane, che lui stesso ha sempre considerato l’amore della sua vita. I suoi tradimenti, però, sono stati numerosi. E forse è proprio per questo che, durante una veglia che si è svolta nella notte all’interno della Casa Rosada, sede del governo della Repubblica Argentina, si è verificato un episodio piuttosto triste. (Continua a leggere dopo la foto)






L’ultima compagna di Diego, Rocio Oliva, che è stata con il calciatore per sei anni, fino al 2018, si è presentata in lacrime di fronte ai cronisti per far sapere a tutti quanto avvenuto: “Non so perché mi fanno questo, sono stata la sua ultima partner, volevo solo dire addio a Diego” ha detto Rocio in lacrime. La donna ha riferito che non le è stato concesso di entrare nella Casa Rosada dove si stava svolgendo una veglia intima per il campione di Lanùs. (Continua a leggere dopo la foto)






Secondo la ricostruzione del quotidiano El Clarin, Oliva ha spiegato che stava aspettando l’autorizzazione dell’ex moglie di Diego, Claudia, che è stata vista entrare nel palazzo presidenziale con le figlie Dalma e Gianina. “Mi hanno detto di tornare alle 7 con tutti gli altri” ha spiegato in lacrime Rocio Oliva, che subito dopo ha aggiunto: “Dicono che Claudia non vuole che io entri”. Un episodio sicuramente triste per un uomo che, comunque, nella sua vita è stato anche un latin lover. (Continua a leggere dopo la foto)



La sua fama di dongiovanni è stata alimentata per anni, diventando una sorta di leggenda condita con numeri esagerati, sicuramente irreali. Un giorno, ad esempio, il suo autista di Napoli ha raccontato che dentro la sua villa Diego aveva portato non una, non dieci, cento o mille ragazze, ma ben diecimila. E quando è nato Diego Armando jr, nato dalla relazione con Cristina Sinagra e riconosciuto dal calciatore solo moltissimi anni dopo, in molti hanno ironizzato sul numero di figli illegittimi che Diego avrebbe lasciato in giro per Napoli.

Morto Diego Armando Maradona, addio al più grande del calcio mondiale

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it