“Così ci fai piangere…”. Francesco Totti, positivo al Covid e in quarantena: quello che fa commuove tutti


La tristezza devastante di Francesco Totti. Dopo aver perso il padre Enzo il 12 ottobre per complicazioni legate al Covid, da circa due settimane il capitano della Roma è chiuso in casa in quarantena dopo essere risultato positivo al tampone. Totti ha avuto solo qualche linea di febbre, ed è in isolamento nella sua villa al Torrino con misure di distanziamento dai figli che invece stanno bene. La solitudine della quarantena si fa sentire.

L’isolamento è arrivato nel momento peggiore, quando avrebbe voluto gli amici accanto per provare a svagarsi e non pensare alla perdita del padre. Anche questa mattina la tristezza si è fatta sentire e Francesco ha voluto trasmettere la malinconia che sta provando per la mancanza del papà: “Mi manchi”, il messaggio pubblicato su Instagram attraverso la famosa canzone di Fausto Leali e l’immagine di Totti ed Enzo insieme. Solo il tempo proverà ad alleviare il dolore. (Continua a leggere dopo la foto)






Enzo Totti è morto il 12 ottobre, affetto da varie patologie e ricoverato da alcuni giorni allo Spallanzani – l’istituto per le malattie infettive della capitale – dopo la positività al coronavirus. (Continua a leggere dopo la foto)






Era stato lui – ex impiegato di banca – il primo a credere nel talento del figlio, soprannominato da Francesco lo “Sceriffo” (“perché ama tenere tutto sotto controllo, e di qualsiasi cosa uno abbia bisogno, tempo mezz’ora e lui la procura”) e una vera e propria istituzione a Trigoria: mitiche le sue “incursioni” nel centro sportivo giallorosso per il compleanno di Francesco, con pizza bianca e l’immancabile mortadella. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Francesco qualche giorno dopo il funerale ha voluto condividere su Instagram una lettera, molto toccante, dedicata al padre: “Ciao papà – scrive l’ex capitano della Roma – ho trascorso i 10 giorni più brutti della mia vita, sapendo che stavi là “da solo” combattendo contro il male e non potendoti vedere, parlare, abbracciarti, stringerti, avrei fatto qualsiasi cosa pur di stare là vicino a te”.

Ti potrebbe anche interessare: “La pelle d’oca…”. Detto Fatto, Bianca Guaccero si commuove in diretta: “Scusate, sono sensibile”. in lacrime anche Jonathan Kashanian

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it