Grave lutto per Vincenzo Montella. Una perdita enorme per l’ex calciatore


Bruttissima notizia per l’allenatore di calcio ed ex calciatore, Vincenzo Montella. Nella mattinata del 5 novembre è infatti venuto a mancare il suo adorato papà Nicola. Una perdita dolorosissima per il tecnico, che mai avrebbe voluto apprendere una news del genere. Tra i primi a mostrargli vicinanza per questo gravissimo lutto familiare è stata la società della Fiorentina. Con quest’ultima squadra è stato protagonista dal 2012 al 2015 e poi nel 2019. Immediata dunque la nota stampa.

Nel comunicato diramato sui canali ufficiali del club di Firenze è stato scritto: “Tutta la Fiorentina è vicina a Vincenzo Montella e ai suoi familiari, in questo momento di profondo dolore, per la scomparsa del papà Nicola”. Oltre alla società, sono stati anche moltissimi i tifosi viola a scrivere un pensiero per dare le proprie condoglianze ad un pezzo della storia del club. Ma più in generale tutto il mondo del calcio si è stretto attorno a Montella in questo momento drammatico. (Continua dopo la foto)






A proposito di Fiorentina, in questi giorni era circolato proprio il suo nome per ritornare a guidare la squadra. Infatti, i risultati altalenanti di questo inizio di stagione hanno messo a rischio la permanenza in panchina del collega Beppe Iachini, che si giocherà tutto nelle prossime partite di campionato. Il padre è stato per lui una figura decisamente molto importante della sua vita, anche se inizialmente il genitore non era molto convinto delle scelte fatte dal figlio in età giovanissima. (Continua dopo la foto)






Il signor Nicola Montella voleva che suo figlio diventasse un falegname, ma questa richiesta del papà non è mai stata accolta favorevolmente da Vincenzo, che sin da piccolo si era messo in testa di diventare un giocatore. Non a caso, ad appena 12 anni, lasciò l’abitazione familiare per iniziare l’avventura calcistica nelle fila dell’Empoli. Il padre manifestò tutta la sua preoccupazione per questa decisione troppo repentina, ma poi comprese poco dopo che aveva tutte le qualità per sfondare. (Continua dopo la foto)



Vincenzo Montella era soprannominato ‘Aeroplanino’ perché quando segnava esultava, mimando a braccia tese un aereo. Nel 2000 è stato anche testimonial di ‘Fifa 2000’, dove appariva sulla copertina dell’edizione italiana con la maglia dell’Italia. Il 12 luglio dello stesso anno è stato nominato Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana su iniziativa del Capo dello Stato.

“È difficile…”. Flavio Insinna non trattiene le lacrime, il crollo durante il collegamento con ‘La vita in diretta’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it