Lutto nello sport, il campione muore a 47 anni. Fatale l’impatto in moto: andava a 333 km/h


Tragedia gravissima, che getta nello sconforto l’intero mondo sportivo. Il pilota Zef Eisenberg, che in carriera aveva totalizzato diversi record di velocità ACU, ovvero nella Federazione auto-motociclistica britannica, è deceduto mentre tentava di ottenere un altro grandissimo storico risultato. Zef era anche il fondatore della società di fitness ed alimentazione sportiva, che si chiama ‘Maximuscle’. Lo schianto fatale con la sua moto si è verificato nella giornata di ieri, 1 ottobre.

Luogo dell’impatto mortale l’Elvington Airfiled, nelle vicinanze di York, proprio dove quattordici anni fa ebbe un terribile sinistro Richard Hammon, l’ex conduttore del programma ‘Top Gear’. La vittima aveva 47 anni ed abitava a Guernsey. Stando alle prime informazioni riferite, è caduto dal mezzo mentre percorreva la strada ad una velocità pari a 333 chilometri orari. Il suo scopo era appunto ottenere un nuovo record che lo avrebbe fatto diventare ancora più famoso. (Continua dopo la foto)






Non si conoscono le cause che hanno provocato la sua caduta al suolo. Il pilota era molto ricco ed aveva conquistato in passato almeno cinquanta record in Inghilterra e nel resto del mondo. Era stato in grado di ottenere un vero e proprio Guinness World Record. E quattro anni fa aveva sfiorato la morte, quando era stato vittima di un altro terribile incidente stradale sempre all’Elvington Airfield. In quella circostanza era caduto mentre guidava la moto con motore Rolls-Royce a turbina. (Continua dopo la foto)






In quella occasione se l’era cavata con 11 ossa fratturate e con il ricovero in ospedale durato molto tempo. Stavolta l’epilogo è stato invece tragico e non si è potuto fare altro per salvargli la vita. Erano stati proprio i dottori ad aver consigliato a Zef Eisenberg di non prendere più parte a queste corse motociclistiche, ma lui non ha mai voluto ascoltare i pareri dei medici. Infatti, subito dopo essersi ripreso da quel grave infortunio, era immediatamente ritornato a gareggiare come prima. (Continua dopo la foto)



Nel 2017 e nel 2018 Zef era stato nominato per la short list del premio ‘Pride of Guernsey Overcoming Adversity’ e nel 2015 era giunto in seconda posizione come ambasciatore dell’anno ITV per Guernsey. Inoltre, molti anni prima, nel 2002 era stato in grado di vincere ed aveva ritirato il prestigioso riconoscimento ‘Ernst & Young Entrepreneur of the Year’.

Va a comprare le medicine per la mamma, ma per strada trova la morte a 47 anni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it