“Hanno visto allontanarsi un uomo armato di coltello”. Tragedia nel calcio italiano: ucciso il famoso arbitro insieme alla compagna. È giallo


Duplice omicidio nella tarda serata di ieri a Lecce. Daniele De Santis, 33 anni, arbitro di calcio di serie C, e la sua fidanzata, Eleonora Manta, 30 anni, sono le vittime del grave grave fatto di sangue avvenuto nella prima serata di oggi in un appartamento di via Montello. I corpi senza vita dei due sono stati trovati dai carabinieri e dai soccorritori del 118 in un appartamento di Via Montello, a pochi passi dalla stazione ferroviaria del capoluogo salentino.

Si tratta di un duplice omicidio per il quale gli investigatori sono alla ricerca di una persona che sarebbe stata notata allontanarsi dall’edificio. Un altro particolare emerso è che il delitto potrebbe essere il tragico epilogo di una lite finita nel sangue per motivi, al momento, ignoti. L’arbitro Daniele De Santis, apparteneva alla sezione di Lecce e aveva arbitrato anche in Serie B. (Continua a leggere dopo la foto)






Sul posto e’ giunto anche il capo della Procura di Lecce, Leonardo Leone De Castris. Gli operatori del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dei due fidanzati, entrambi, secondo quanto si apprende, raggiunti da coltellate. Soltanto nel cuore della notte si sono appresi altri particolari della vicenda. (Continua a leggere dopo la foto)








Potrebbe avere infatti un movente passionale il duplice omicidio. Pugliese, nato a Lecce, Daniele De Santis aveva 30 anni ed era uno stimato arbitro delle serie minori della zona. Tra Serie D, gare Primavera e Serie C aveva arbitrato più di 130 partite. Tante partite di categorie inferiori, in cui si era spesso distinto. Molto conosciuto nella zona, la notizia della sua uccisione ha fatto subito il giro della città, tra conoscenti, amici e parenti. (Continua a leggere dopo la foto)

 


Nel 2017 ha esordito anche sui campi di serie B col ruolo di quarto uomo in Pisa-Benevento. Nell’occasione le ‘streghe’ si imposero 3-0 sul campo dei toscani con le reti siglate da Puscas, Falco e Ceravolo. Nell’ultima stagione Daniele De Santis era sceso in campo 18 volte per dirigere partite nel campionato di Serie C.

Ti potrebbe anche interessare: “Wow!”. Le regalano un miliardario, gratta ed ecco quanto vince. Nell’edicola tutti senza parole

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it