“Miglioramenti significativi”. Alex Zanardi, dall’ospedale una buona notizia. Come sta il campione


“Dopo un periodo durante il quale è stato sottoposto a cure intensive in seguito al ricovero del 24 luglio”, Alex Zanardi “ha risposto con miglioramenti clinici significativi”. Lo comunica l’ospedale San Raffaele di Milano, riferendo che “per questa ragione” il campione “attualmente è assistito e trattato con cure semi intensive nell’Unità operativa di Neurorianimazione, diretta dal professor Luigi Beretta”.

Parole di speranza che non devono lasciare spazio ai facili entusiasmi. La condizione di Alex Zanardi era stata definita dal dottor Franco Molteni, direttore dell’Unità operativa complessa di recupero e riabilitazione di Villa Beretta, settimane fa. “Quello che posso dire è che in questo momento lui è davanti all’Himalaya. Non possiamo essere stupidamente ottimisti e avere ora la certezza che arriverà in cima, ma non possiamo nemmeno essere preventivamente disfattisti e dirci sicuri che non ce la farà. Una cosa la sappiamo: siamo molto determinati. I miracoli non li fa nessuno e qui nessuno pensa di essere onnipotente ma faremo tutto ciò che sarà possibile fare, come facciamo sempre con i nostri pazienti”, aggiunge. Continua dopo la foto






Parola cui avevano fatto seguito quelle di Roberto Gusinu, direttore sanitario del policlinico delle Scotte di Siena, oggi a margine di una conferenza stampa sul bilancio dell’attività dell’azienda ospedaliero-universitaria senese nel 2019. “Come ho avuto modo di dire nei giorni scorsi, nel caso di Alex Zanardi i miglioramenti si ottengono dopo molto tempo, i peggioramenti possono arrivare improvvisamente”. Continua dopo la foto






L’atleta paralimpico era stato ricoverato lo scorso 19 giugno nel reparto di terapia intensiva del policlinico di Siena dopo che ha bordo della sua handbike era andato a sbattere contro un tir, che sopraggiungeva in direzione opposta, mentre percorreva per una staffetta benefica la strada provinciale 146 tra Pienza e San Quirico d’Orcia. Nel corso della permanenza a Siena Zanardi è stato operato tre volte. Continua dopo la foto



 


Lo scorso 21 luglio, dopo il risveglio dal coma famarcologico, Zanardi era stato trasferito nel lecchese nel centro di riabilitazione funzionale di Villa Beretta dell’ospedale Valduce. Successivamente era stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano dopo un aggravamento delle condizioni cliniche e sottoposto ad una nuova operazione.

Ti potrebbe interessare: Caso Viviana Parisi, trovata la testa di un bimbo: “Forse è di Gioele”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it