Alex Zanardi, seconda operazione al cervello: le condizioni del campione


Alex Zanardi è stato sottoposto al secondo intervento di neurochirurgia dopo il gravissimo incidente in handbike avvenuto 10 giorni fa. Lo rende noto il policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, dove è ricoverato dallo scorso 19 giugno.

“Nell’ambito delle valutazioni diagnostico-terapeutiche effettuate dall’équipe che ha in cura l’atleta – spiega il bollettino medico diffuso dalla direzione sanitaria dell’Azienda ospedaliero-universitaria senese – è stata effettuata una tac di controllo. Tale esame diagnostico ha evidenziato un’evoluzione dello stato del paziente che ha reso necessario il ricorso ad un secondo intervento di neurochirurgia”. Continua dopo la foto






Dopo l’intervento, durato circa 2 ore e mezza, Alex Zanardi è stato “nuovamente ricoverato nel reparto di terapia intensiva dove resta sedato e intubato: le sue condizioni rimangono stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico, gravi dal punto di vista neurologico, la prognosi rimane riservata”. A fornire una spiegazione in più è il direttore sanitario Roberto Gusinu. Continua dopo la foto






“L’intervento effettuato rappresenta uno step che era stato ipotizzato dall’équipe. I nostri professionisti valuteranno giorno per giorno l’evolversi della situazione, in accordo con la famiglia il prossimo bollettino sarà diramato tra circa 24 ore”. Alex Zanardi era stato sottoposto a una prima operazione alla testa la sera stessa dell’incidente, avvenuto il 19 giugno scorso intorno alle 16.50 sulla statale che collega Pienza a San Quirico D’Orcia. Ad operarlo era stato il professor Giuseppe Oliveri. Continua dopo la foto



 


Il campione, durante la staffetta ciclistica Obiettivo Tricolore organizzata dalla sua società sportiva, aveva perso il controllo della handbike ed era andato a sbattere contro la ruota di un camion nell’altra corsia della strada. Un video, girato da un giornalista freelance che era al seguito di Alex Zanardi, pare scagionare completamente l’autista del camion. Sulla dinamica dell’incidente la procura di Siena ha disposto una perizia che dovrà valutare tutte le possibili cause dello sbandamento: l’errore umano, il cedimento strutturale di una ruota della handbike, lo stato non perfetto del manto stradale.

Ti potrebbe interessare: “Che figura!”. Anna Falchi, tremenda gaffe in diretta: impossibile da difendere

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it