Lutto nel mondo del calcio, per Francesco Totti una persona importantissima


Lutto nel mondo del calcio, ma anche di Roma. Trent’anni fa stava festeggiando il gol di suo figlio Giuseppe, per tutti Peppe, agli Usa durante Italia 90. Oggi, invece, ad 82 anni, Gildo Giannini è morto, dopo una vita trascorsa nel mondo del calcio. Il padre dell’ex capitano della Roma ha diretto per alcuni anni il settore giovanile giallorosso e non sono stati anni a caso, visto che fu lui, nel 1989, a volere un ragazzino biondo di cui in città si parlava da tempo.

Videomessaggio dello storico capitano della Roma per il suo ex compagno di squadra sulla tv ufficiale del Vasco da Gama. Castan risponde commosso: “Il mio capitano…”. Noi lo chiamavamo Checco, diminutivo di Francesco. Lui dentro allo spogliatoio aveva un’mportanza assurda. È uno di quelli che, la prima volta che l’ho visto, mi tremavano le gambe. (Continua a leggere dopo la foto)






È un idolo della storia del calcio italiano e di quella della Roma, indiscutibile. Non ho mai visto un calciatore avere un peso in un club come Totti lo ha avuto nella Roma. Ha meritato la carriera che ha avuto. Oltre ad essere stato un grande giocatore è una persona fantastica e umile. (Continua a leggere dopo la foto)








Oggi io sono capitano del Vasco da Gama, ma ho imparato molte cose da lui. È difficile vederlo parlare eppure mi ha dedicato qualche minuto. Questo dimostra l’affetto nei miei confronti” Fu bravo a strapparlo al Milan, dopo aver saputo che non voleva andare alla Lazio, e disse a suo figlio: “Tienilo d’occhio, perché questo è davvero bravo”. (Continua a leggere dopo la foto)

 


Quel ragazzino era Francesco Totti. Che nel suo libro con Paolo Condò “Un capitano”, a pagina 48, lo ricorda così: “Finché la palla non entra, non hai fatto niente”, è il suo motto. Stravede per me perché gli ricordo com’era suo figlio, Giuseppe. Il Principe. Il Capitano della Roma”. Addio, Gildo.

Ti potrebbe anche interessare: “È un malato di mente”. Asia Argento non ce la fa più è sbotta. È furia al ‘Live Non è la D’Urso’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it