Lutto nel mondo del calcio. Aveva soltanto 21 anni: tutto il dolore di Francesco Totti


Joseph Bouasse Perfection è morto la scorsa notte a causa di un arresto cardiaco, aveva solo 21 anni e qualche anno fa ha giocato con la Primavera della Roma. Il centrocampista, che aveva origini del Camerun, era stato acquistato da Walter Sabatini. Aveva giocato anche con il Vicenza in Serie B. La storia umana del povero Joseph era davvero unica. Nel 2013, quando aveva quindici anni, Perfection arrivò nella Capitale pieno di sogni e con l’obiettivo di diventare un calciatore. Ma chi gli aveva garantito un posto sicuro in una squadra di calcio lo aveva ingannato.

E così Perfection si trovò da solo e senza soldi nella Capitale, dormì per strada, chiese aiuto a diversi centri di accoglienza, gli dissero che poteva giocare con la Liberi Nantes, un’Associazione Sportiva Dilettantistica che garantisce libero accesso allo sport a chi richiede asilo politico e ai rifugiati. Iniziò a giocare, mostrò le sue qualità e impressionò, la stoffa c’era, venne segnalato alla Roma che dopo averlo visionato e testato in un’amichevole lo tesserò. (Continua a leggere dopo la foto)









Con un post su Twitter il club giallorosso ha voluto ricordare e omaggiare lo sfortunato calciatore che ha perso la vita a causa di un attacco cardiaco la scorsa notte. Questo il messaggio: “L’AS Roma piange la scomparsa dell’ex calciatore della Primavera Joseph Bouasse Perfection e si stringe ai suoi cari in questo momento di grande dolore”. (Continua a leggere dopo la foto)








Una storia unica quella di questo sfortunato ragazzo che fu abbandonato alla stazione Termini e finì poi alla Liberi Nantes, con cui giocò in terza categoria prima di essere tesserato dalla Roma. Al di là di un paio di allenamenti con il grande Francesco Totti e con tutta la rosa della Roma, Perfection non ebbe molto spazio in giallorosso, con cui disputò tre partite della Coppa Italia Primavera. (Continua a leggere dopo la foto)

 


Non riuscì a esordire in prima squadra, poi fu ceduto in prestito al Vicenza, che non lo confermò. Con i veneti giocò anche una partita nel campionato di Serie B (il 25 febbraio 2017 contro l’Avellino), disputò anche una serie di incontri con la Primavera dei biancorossi. Fece anche un provino con il Livorno, ma non convinse la società. Infine il passaggio al Cluj, che lo scorso febbraio lo tesserò gratis.

Ti potrebbe anche interessare: Coronavirus, i ricercatori temono il calo di contagi: “Ci occorrono malati per vaccino”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it