“Sta succedendo”. Coronavirus, Cristiano Ronaldo nel bel mezzo di un dramma sanitario: cosa sta succedendo al campione in queste ore


Cristiano Ronaldo, il campione della Juventus, sarebbe dovuto tornare in Italia più di un mese fa ma ha deciso di rimandare il volo per Torino in attesa di nuovi sviluppi legati all’emergenza Coronavirus. Rientro posticipato, quindi, dopo che ieri si era sparsa la voce che Cris potesse usufruire di un permesso speciale in modo da superare il divieto del Governo del Portogallo di volare da e verso l’Italia fino al 24 marzo. Questo più di 40 giorni fa.

Ora per lui le cose vanno ancora peggio perché un focolaio di coronavirus sta interessando Madeira, l’isola portoghese dove è nato e dove sta trascorrendo queste settimane lontano dal calcio Cristiano Ronaldo. A quanto riportano i media locali dieci nuovi contagi sono stati riscontrati a Camera do Lobos, una cittadina a ovest della capitale Funchal, a una ventina di chilometri dalla villa dell’attaccante della Juventus. Le autorità locali hanno immediatamente attivato il cordone sanitario isolando la cittadina coi suoi 18mila abitanti. (Continua a leggere dopo la foto)










Nei prossimi giorni il plurivincitore del Pallone d’oro dovrebbe tornare a Torino in vista della ripresa degli allenamenti della Juve, che è prevista per il 4 maggio. Ronaldo, così come gli altri giocatori della Juve che hanno lasciato l’Italia, dovrà comunque sottoporsi alla quarantena di 14 giorni. (Continua a leggere dopo la foto)






Nel frattempo, dal punto di vista sportivo, la permanenza di Cristiano Ronaldo alla Juventus resta un grande punto interrogativo, i dubbi del lusitano potrebbero tradursi in una clamorosa uscita di scena. Nel caso in cui ‘CR7′ decidesse di cambiare aria in estate, sono diversi i club che sarebbero pronti a fare ponti d’oro. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Tra le società più attive nella rincorsa a Ronaldo ci sarebbe l’Inter Miami di David Beckham, che offrirebbe al portoghese un’importante vetrina sul mercato americano. Un futuro in MLS per Cristiano Ronaldo significherebbe l’addio al grande calcio europeo, quello che invece gli offrirebbe ancora il PSG: con la probabile partenza di Neymar i parigini sono alla ricerca di una nuova stella per illuminare il ‘Parco dei Principi’.

Ti potrebbe anche interessare: Coronavirus, mascherine obbligatorie per tutti: senza non si può uscire

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it