Coronavirus, lutto nello sport. E la famiglia non ha potuto assisterlo


Il coronavirus è ormai il nostro nemico numero uno: i contagi continuano a salire e la situazione è sempre più simile a un film. Sembra impossibile essere arrivati a questo punto e invece la situazione è proprio questa: viviamo barricati in casa, possiamo uscire solo per fare la spesa e comprare le cose indispensabili, dobbiamo mantenere le distanze con gli altri (familiari inclusi) e non siamo più padroni delle nostre vite. Non possiamo più andare in palestra, in piscina, al cinema, a fare un aperitivo:

è tutto chiuso e sembra, appunto, un film. E invece è la realtà. Il coronavirus ci sta togliendo tutto. E ancora non vediamo i risultati degli sforzi che stiamo facendo (quasi tutti) per eliminare il nemico. E intanto il coronavirus, o Covid-19, continua a seminare vittime. Tante vittime, troppe. E tanta gente in terapia intensiva. Ed è proprio questo che spaventa: il fatto che la malattia, a un certo punto, porti a difficoltà respiratorie molto importanti. Continua a leggere dopo la foto







Il Nord Italia è la zona del nostro paese per ora più colpita dal virus. Ma non è detto che la situazione non cambi. E ora, per colpa del coronavirus, il mondo dello sport piange Sandro Colonna, 60 anni, ispettore di polizia e patron del Trofeo Città di Brescia. Sandro Colonna, noto personaggio del mondo dello sport bresciano, è morto all’Ospedale civile di Brescia dove era ricoverato per essere sottoposto a un intervento al cuore. Continua a leggere dopo la foto






L’intervento di Sandro Colonna, Presidente dal 1985 dell’Asd Nuoto Club Brescia, era già programmato da tempo, per questo l’uomo era ricoverato in ospedale. Le sue condizioni di salute, però, a causa del coronavirus, sono peggiorate. E l’uomo è morto. E il coronavirus ha fatto un’altra vittima. Sandro Colonna era molto conosciuto e amato in città anche in quanto organizzatore del trofeo Città di Brescia. Continua a leggere dopo la foto



 

Quando la notizia della sua morte è stata diffusa, amici, parenti e conoscenti hanno inviato tanti messaggi di cordoglio alla moglie di Sandro Colonna e a sua figlia Beatrice. Oltre al danno di aver perso rispettivamente il marito e il padre, le due donne hanno dovuto anche accettare di non poter assistere l’uomo perché costrette in casa in quarantena. Tra i messaggi di cordoglio, spicca quello di Giorgio Lamberti, ex campione del mondo di nuoto ora presidente della San Filippo.

 

Coronavirus, ancora persone a passeggio come se nulla fosse

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it