“Volete far godere davvero le donne? Da oggi vi aiuto io”. L’incredibile iniziativa del famoso vip, che i fan ricorderanno bene, pronto a sbarcare nel mondo dell’eros


 

Gli appassionati di calcio italiani difficilmente avranno dimenticato il suo nome. Lui, Tino Asprilla, è stato attaccante del Parma negli anni d’oro del club emiliano, i mitici ’90, famoso per i gol segnati in campo e per la fama di donnaiolo che si era costruito fuori. A cementare la sua fama c’aveva pensato un’ormai leggendaria intervista rilasciata da Gigi Buffon (all’epoca suo compagno di squadra) in cui lo aveva descritto come il “compagno più dotato che abbia mai visto sotto la doccia”. Date le premesse, non c’è allora da stupirsi troppo per la nuova vita dell’ex calciatore, che in queste ore ha lanciato una linea di preservativi alla quale ha dato il suo nome, “El Tino”. Per la presentazione è riuscito persino a coinvolgere uno dei giganti di tutti i tempi del pallone mondiale: Carlos Valderrama. L’iniziativa, che si è tenuta in un affollatissimo locale della capitale Bogotà, ha subito fatto il giro del mondo tra lo stupore dei fan del bomber.

(Continua a leggere dopo la foto)







Quella di Asprilla non è però una scommessa: come ha spiegato ai media colombiani, quello dei profilattici è un mercato vastissimo nel paese sudamericano, con cifre che girano intorno ai 300 milioni di pezzi venduti ogni anno e un giro d’affari che si attesta sui 600 milioni di pesos.

(Continua a leggere dopo la foto)

 




Tino ha così deciso di sfruttare la sua fama per far sua una fetta della torta. “I profilattici El Tino – recita uno dei motti lanciati in rete per accompagnare lo sbarco sul mercato del prodotto – sono di misura standard. Ma dato che sono i miei, le donne crederanno che sono extralarge”.

”Sull’Isola avevo un preservativo nascosto nelle tette e mi è servito”. Proprio lei vuota il sacco: questo e un altro retroscena succoso della sua esperienza da naufraga

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it