“A un passo dalla morte”. Nel giro di pochi mesi era dimagrita di 30 kg. Un cambiamento repentino che aveva tenuto in ansia tutto il mondo dello sport


 

Non poteva più mangiare nulla, se non foglie di insalata biologica e cetrioli. Marion Bartoli, la campionessa di Wimbledon 2013 ha perso 30 chili e rischiato di morire per colpa di un virus contratto in Asia. Mesi di sofferenza pura ma ora il peggio sembra alle spalle. “Finalmente posso dire di sentirmi meglio – ha dichiarato la tennista francese alla Gazzetta dello Sport – Quando sono stata ricoverata davvero stavo iniziando a perdere le speranze di guarire, ma ho deciso che dovevo lottare a tutti costi per me stessa. Per la mia vita”.” Sono convinta che è anche grazie a loro se riesco a lottare ogni giono per stare meglio, se riesco a curarmi con la giusta energia senza perdere mai coraggio. Gli amici più intimi e la famiglia mi sono stati davvero molto vicini e devo ringraziare anche tutti fans che in ogni modo mi hanno fatto arrivare la loro forza. Non finirò mai di ringraziarli”.

(continua dopo la foto)








 

“Sì, ma dopo una settimana sono stata trasferita in un ospedale specializzato nelle malattie tropicali. Lì hanno capito qualcosa di più e hanno iniziato a somministrarmi questa cura che sta funzionando bene. Finalmente riesco a vedere un barlume di luce in fondo al tunnel”. E per completare l’opera, Marion ha deciso di sfidare se stessa. Tra meno di due settimane, il 6 novembre, correrà la maratona di New York. Per una buona causa, partecipando per l’associazione “Team for Kids”.

(continua dopo la foto)

 





 

La sua attività sui social, in questi ultimi tempi, è effervescente e dalle immagini postate dalla stessa Bartoli si vede il miglioramento effettivo della sua condizione: gambe e braccia molto magre ma non più scheletriche e soprattutto un viso che vagamente inizia a ricordare qualche tratto della campionessa di Wimbledon 2013. Ben informati suppongono abbia già recuperato una decina di chili.

No, non può essere lei! Marion Bartoli la campionessa che ci ha fatto sognare a Wimbledon, è diventata irriconoscibile. Ci aveva abituati a forme prosperose e a un fisico statuario. Oggi, dopo solo tre anni è così

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it