“Addio campione”. Sport in lutto, la tragedia durante la gara: non c’è stato nulla da fare


Tragedia alla Dakar. E’ morto Paulo Gonçalves, motociclista portoghese tra i più esperti di rally. Gonçalves, si legge sul sito ufficiale della Dakar, è caduto al km 276 durante la settima tappa del Rally Dakar in Arabia Saudita. Il pilota al momento dei soccorsi era incosciente. Subito trasportato in elicottero all’ospedale di Layla, è stato dichiarato morto.

Il 40enne Paulo Gonçalves stava prendendo parte alla sua 13a Dakar. Ha debuttato nel 2006 e ha terminato quattro volte nella top 10, tra cui una prestazione impressionante come secondo classificato nel 2015. Paulo Gonçalves, campione del mondo di raduni del 2013, era al 46° posto assoluto dopo la tappa 6 della Dakar 2020. Continua dopo la foto







Dakar è sinonimo spesso di tragedia. L’edizione numericamente più tragica è stata quella del 1986 con un incidente di elicottero che uccise cinque persone a partire dall’organizzatore Thierry Sabine, in cantante Daniel Balavoine, la giornalista Nathalie Odent, il pilota François-Xavier Bagnoud e il tecnico radio Jean-Paul Lefur. In quella edizione morì anche il motociclista italiano Giampaolo Marinoni, agente della polizia stradale, che vinse due tappe, cadendo nell’ultima frazione, arrivando poi al traguardo e spirando due giorni dopo in ospedale. Continua dopo la foto






Dal punto di vista agonistico l’edizione peggiore fu quella del 1988: morirono il navigatore di camion olandese Kees Van Loevezijn, il navigatore Patrick Canado e il motociclista Jean Claude Huge. L’11 gennaio 2005 un’altra tragedia colpì l’Italia. In questo caso a morire fu Fabrizio Meoni, vincitore della Dakar nel 2001 e 2002, nel 2003 chiuse terzo. Il pilota di Castel Fiorentino fu stroncato da un infarto conseguenza di una caduta nell’undicesima tappa (su un totale di 16) tra Atar e Kiffa, in Mauritania. Continua dopo la foto




 


L’edizione 2005 sarebbe dovuta essere il suo rally-raid conclusivo. Nello stesso anno morì anche lo spagnolo Jose Manuel Perez. L’ultima vittima in gara risale all’edizione 2015 quando perse la vita il motociclista polacco Michail Hernik. L’anno successivo, in Argentina, un tamponamento a catena provocò un morto e sei feriti tra il pubblico.

Ti potrebbe interessare: È morto Giovanni Custodero, il portiere di 27 anni ha perso la sua battaglia con il cancro

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it