Davide Astori, il ricordo di Francesca Fioretti a quasi due anni dalla morte: “Ci hai trovate”


Il caso di Davide Astori  ha visto indagati per omicidio colposo i medici Francesco Stagno, come direttore sanitario dell’Istituto di medicina dello sport di Cagliari, e Giorgio Galanti, quale direttore sanitario del Centro di riferimento di medicina dello sport dell’Aouc di Firenze Careggi.Secondo gli inquirenti i due sarebbero responsabili perché, per un concorso di cause tra loro indipendenti, avrebbero provocato il decesso del capitano viola. Impossibile dimenticare la tragedia.

È stata la procura di Firenze a chiudere le indagini: gli inquirenti hanno attribuito ai due medici la colpa di aver violato i “protocolli cardiologici per il giudizio di idoneità allo sport agonistico”. La morte improvvisa del calciatore sarebbe stata originata da una “cardiomiopatia aritmogena diventricolare” tale da determinare il decesso improvviso. Stagno e Galanti sono anche accusati di aver omesso di sottoporre Astori ad altri accertamenti diagnostici più approfonditi sull’origine e sulla cause delle extrasistole. Per la procura se la patologia fosse stata diagnosticata mentre si trovava in una fase iniziale ciò avrebbe consentito di interrompere l’attività agonistica di Astori e tramite la prescrizione di farmaci di rallentare la malattia e prevenire l’insorgenza di “aritmie ventricolari maligne”. Continua dopo la foto.








Oggi è Francesca Fioretti a omaggiare il ricordo del marito e riaccendere quella ferita. Infatti ha postato una foto dell’Aurora Boreale, a cui ha assistito, scrivendo un commento come dedica al marito morto il 4 marzo del 2018. “Ci hai trovate”, con questa frase Francesca Fioretti ha saputo trasmettere tutto il dolore che ancora prova per la tragedia del marito. Commuovente e profondamente incisiva, Francesca non ha potuto fare a meno di fare vivere in lei quello spettacolo naturale, con il cuore e la mente rivolti ancora al marito. La vita di Francesca e Vittoria deve comunque procedere anche per onorare l’esempio di un amore intramontabile. Continua dopo la foto.






La morte del marito ha fatto isolare Francesca, che non solo si è vista poco, ma ha ritenuto opportuno prendersi assiduamente cura di Vittoria, figlia rimasta orfana di padre troppo precocemente. La vacanza al Polo Nord ha offerto a Francesca la possibilità di riflettere ancora su quell’atroce perdita. Il messaggio “Ci hai trovate” è accompagnato da hashtag che non lasciano molte interpretazioni: #forever #together. Continua dopo la foto e il post.



 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

SBAMMMMMMMMMM, Ci hai trovate🖤 • • • Gennaio/2020! #lappland #inari #finland #northpole #auroraborealis #2020#together #forever #nofilter

Un post condiviso da Francesca Fioretti (@francesca_fioretti) in data:

Sulla morte di Davide Astori, avvenuta il 4 marzo del 2018 proprio a Udine, dove la Fiorentina avrebbe dovuto giocare una partita di campionato, sono ancora tanti i quesiti. Il ricordo di Davide permane ovunque, non solo nei campi da calcio, ma anche tra la gente che ha provato il dolore di una perdita grave. La morte di un padre, di un marito e di un vero professionista non può che aver sconcertato tutti. Omaggiato dalle squadre italiane, ma anche all’estero e ovviamente anche dalla Nazionale. L’Aurora Boreale ha riaperto quel dolore, ma davanti a tanta meraviglia non si poteva che pensare a lui.

Incidente in Valle Aurina, chi erano i 6 ragazzi morti nell’impatto. Vite e sogni spezzati

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it