Gravissimo lutto per il super campione italiano. Tutti si uniscono al suo dolore:


Lutto nel mondo del calcio: è morto oggi pomeriggio Vittorio Cabrini, padre di Antonio, ex calciatore di Cremonese, Juventus e Nazionale, campione del mondo nel 1982. Stimatissimo agricoltore, sempre in prima linea anche nella solidarietà, attivo nel volontariato, Vittorio Cabrini abitava a cascina Mancapane, a Castelverde, in provincia di Cremona. Con lui se ne va una persona dal cuore d’oro, stimato agricoltore da sempre attivo nel sociale e nel volontariato, padre di Antonio, campione del mondo 1982, e di Ettore. Abitava con la moglie Graziella nella cascina Mancapane, fra Castelverde e Casalbuttano. In passato all’interno di questo suggestivo luogo si sono svolte iniziative benefiche, a favore di associazioni del territorio.

Antonio Cabrini, campione del mondo 1982, si era raccontato poco tempo fa ai microfoni di Vieni da me. Aprendo i cassetti della sua vita con Caterina Balivo, partendo dai Mondiali e da quel rigore sbagliato dal bell’Antonio di cui erano innamorate tutte le ragazze italiane, l’ex calciatore dà il via ad un incredibile viaggio nei ricordi. Continua a leggere dopo la foto







“Sono stato comunque fortunato nonostante abbia sbagliato il rigore perchè c’ero. La colpa, però, è di Paolo perchè quando arrivo al termine, prima di lanciare, mi passa dietro Paolo (Rossi ndr), ad un metro e mi dice ‘te la senti?’. Lui stava vincendo la classifica dei cannonieri e quindi se calciava lui poteva incremantare”, ricorda Cabrini. Continua a leggere dopo la foto






A tirargli su il morale fu Bearzot che, negli spogliatoi, lo incitò a dare il massimo. “Mi disse: Antonio forse non hai capito cosa facciamo. Con il tuo rigore sbagliato, noi questo Mondiale lo vinciamo. Vai in campo e fai vedere cosa sai fare“. Cabrini, poi, svela l’esistenza di una chat su whatsapp con tutti i compagni della Nazionale. Continua a leggere dopo la foto



 


“Siamo una ventina. Non ci sono Gaetano (Scirea ndr) perchè non c’è più Zoff perchè non se la sente”, confessa Cabrini. Molto amato dai tifosi uomini, ma anche dalle donne che, durante il boom della sua carriera, hanno inondato Cabrini di reggiseni e lettere varie. I funerali del padre di Antonio si terranno lunedì alle 15.

Ti potrebbe anche interessare: Bocciata. Paola Ferrari, un attacco durissimo: ‘lei’ non è per niente adatta per Sanremo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it