Il giorno più importante per Sinisa Mihajlovic. Il comunicato sulle sue condizioni


Sinisa Mihajlovic ha fatto il trapianto di midollo osseo. L’operazione, da donatore non familiare, è stata eseguita il 29 ottobre, ma la notizia è stata diffusa dal Bologna Calcio che ha pubblicato una nota dell’ospedale Sant’Orsola. Le condizioni generali dell’allenatore serbo malato di leucemia e gli esami ematologici vengono definiti “soddisfacenti”. “Sinisa Mihajlovic è stato dimesso oggi, 22 novembre 2019, dall’Istituto di Ematologia Seragnoli, dopo essere stato sottoposto a trapianto di midollo osseo da donatore non familiare lo scorso 29 ottobre. Le condizioni generali del paziente e gli esami ematologici sono soddisfacenti”, si legge nel comunicato.

Il tecnico è stato dimesso ufficialmente dall’Istituto di Ematologia Seragnoli, dopo gli ultimi controlli. Mercoledì era già uscito, in permesso, e ieri, come oggi, ha seguito l’allenamento della squadra a Casteldebole. Ieri il direttore tecnico del club, Walter Sabatini, a margine del Social Football Summit di Roma, aveva detto che “la presenza di Sinisa oggi al campo al fianco della squadra è un segnale eccezionale rispetto alla sua probabile guarigione. Ci manca stare a tavola e in famiglia con lui, ma presto sarà di nuovo così”. (Continua a leggere dopo la foto)







A Casteldebole, il clima è positivo: è possibile infatti che, seppur gradualmente, da qui in poi la presenza di Sinisa al fianco della squadra possa intensificarsi. Col Parma, però, a quanto pare non ci sarà: dovrebbe tornare a Roma per qualche giorno in famiglia. Era il 13 luglio quando il tecnico rivelò al mondo la propria malattia: “Non vedo l’ora di entrare in ospedale e affrontare il nemico. Vincerò questa battaglia”, disse, per poi mettere piede una prima volta in ospedale il 15, per il primo ciclo di chemioterapia. (Continua a leggere dopo la foto)






Nonostante questo, si sedette in panchina all’esordio del Bologna a Verona, il 25 ottobre, e nel derby casalingo con la Spal della settimana successiva, per onorare una promessa fatta ai suoi ragazzi. Tornò pure a Casteldebole per dirigere allenamenti in vista delle sfide con Lazio e Juventus. E dopo due cicli di chemio, il 29 è arrivato il trapianto. Cosa succederà nel prossimo futuro potrebbe essere lo stesso Mihajlovic, insieme ai medici, a spiegarlo nel corso di un incontro con i media che potrebbe tenersi la prossima settimana. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Più bella cosa non c’è, siamo di nuovo a casa” ha scritto la moglie di Sinisa Mihajlovic, Arianna Rapaccioni, commentando la foto scattata fuori dall’ospedale di Bologna. La foto postata dalla signora Mihajlovic ha subito raggiunto oltre 10mila like e una serie infinita di commenti, tra cui quelli delle due figlie Viktorija e Virginia che abbiamo conosciuto meglio nella scorsa edizione dell’Isola dei Famosi e che in questi mesi hanno vissuto con ansia le sorti del padre. Hanno commentato così la foto postata dalla madre Arianna: “I miei guerrieri”, e “Niente di più bello”.

Pomeriggio 5. Umberto torna nella casa pulita, ma ecco cosa ‘combina’. Barbara D’Urso si infuria

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it