No, non può essere lei! Marion Bartoli la campionessa che ci ha fatto sognare a Wimbledon, è diventata irriconoscibile. Ci aveva abituati a forme prosperose e a un fisico statuario. Oggi, dopo solo tre anni è così


È passato qualche anno da quando Marion Bartoli ci ha fatto sognare ed esultare a Wimbledon, una vittoria esaltante al torneo dei tornei, il re del Grande Slam. Tutti la ricordiamo, oltre che per la sua bravura, anche per le forme prosperose, un po’ distanti dai fisici scultorei delle tenniste più famose come ad esempio Maria Sharapova o Serena Williams, che del loro corpo hanno fatto un vero e proprio tempio di perfezione  e bellezza. Ma oggi Marion ha cambiato “stile” e si è presentata con un aspetto completamente diverso, che ha lasciato tutti i fan a bocca aperta, ma non tutti hanno apprezzato la novità che la riguarda.

(Continua a leggere dopo la foto)








 

Sono passati solo tre anni, e quella di Marion Bartoli è stata una trasformazione incredibile. L’ex tennista francese dai giorni del torneo di Wimbledon ha perso circa 30 kg, cosa che ha allarmato tutti i suoi fan, anche se lei rassicura di stare bene. Qualcuno ci è andato giù pesante, arrivando addirittura a offenderla con parole spregevoli. Tra i vari commenti spietati, quello del commentatore della BBC John Inverdale, che sulla Bartoli ha affermato: 

“Credo che suo padre le abbia detto, ‘Ascolta, non sarai mai una gioia per gli occhi. Non sarai mai una Sharapova, non avrai mai gambe lunghe, quindi devi compensare ciò con questo.”

(Continua a leggere dopo la foto)




Ma  la  Bartoli ha deciso di volare alto e non raccogliere le critiche e gli insulti e ha anche commentato con una stilettata niente male:  

“Non mi interessa. Tutto quello che mi interessava era che il mio nome rimanesse su quel trofeo (Wimbledon, ndr) per sempre. Il resto? Quindi cosa? Guardate il mio peso. Cambia la mia vittoria a Wimbledon 2013? No. Se odio Inverdale? No. Forse io vedo la vita in modo diverso rispetto alla maggior parte delle persone. Mio padre (Walter, un chirurgo che opera al cuore nonché ex allenatore), è abituato a salvare la vita delle persone, questo significa qualcosa.”

(Continua a leggere dopo la foto)


Oggi la vita dell’ex tennista francese è molto diversa. Tanti esercizi fisici, tra cui yoga, pilates e pesi, e si è anche conquistata un ruolo nel mondo moda: 

“Amo la moda e amo il mio nuovo corpo. L’unico momento in cui mi rilasso è quando vado in palestra, mi distraggo dalle e-mail e dalle chiamate” .

(Continua a leggere dopo la foto)

Il peso di Marion è di 51kg e il suo corpo è costituito dal grasso solamente per il 9%, lei stessa ha riconosciuto di essere in questa fase della sua vita molto magra:

“Sì è poco. Ma non è che non mangio, sono così. Se mi vedi tra tre mesi ed è il 12%, non batterò la testa su un muro di mattoni. Sto solo sentendo il mio corpo.”

(Continua a leggere dopo la foto)

Qualcuno le ha chiesto (ovviamente) il perché di questo forte dimagrimento, e se forse non era soddisfatta del suo 

“No, non è così. Ho costruito il mio fisico per vincere Wimbledon. Ero dove volevo essere. Ho sviluppato il mio corpo per diventare una campionessa, ho basato tutto sulla potenza. Ora non mangio come prima. Quando giocavo assumevo più carboidrati e bevande zuccherate sul campo. Ora mangio verdure, insalata, cereali e frullati di proteine in modo da avere in energia per fare palestra. Se guardi le foto, ho lo stesso corpo di quando avevo 16-17 anni. Ho un’ossatura piccola ma è la mia naturale ossatura. Sono contenta per come sono ora.”

(Continua a leggere dopo la foto)

La storia tennistica di Marion Bartoli è stata piuttosto strana, infatti il suo ritiro è arrivato in maniera sorprendente. Dopo solo 40 giorni dalla vittoria di Wimbledon a causa dei numerosi infortuni alla spalla e, alle ginocchia e alle articolazioni,  in lacrime ha annunciato il ritiro. La gente le consigliava il riposo, ma Marion spiega: 

“Quando a livello fisico spingi così tanto a un certo punto devi fermarti. Non puoi più soffrire. Non riuscivo a sopportare il dolore. Non ho mai giocato per denaro, quindi mi sono fermata. Èstata una decisione molto facile da prendere. Sì, avrei voluto vincere 10 Grand Slam ma la verità è che il mio talento e il mio corpo me ne hanno permesso di vincere uno. Sono orgogliosa di essere stata in grado di sfruttare il potenziale che avevo ed ecco perché non ho rimpianti.”

Ti potrebbe interessare anche: No, non può essere lei! Maurizia Cacciatori era una sex symbol ammirata (e invidiata) da tutti. Talento puro della pallavolo e un corpo da urlo, ma si sa, il tempo non ha rispetto per nessuno. Oggi a 43 anni la “divina” è così

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it