“Si è fatto male, è stato costretto a lasciare l’allenamento”. Il giorno dopo la vittoria sul Belgio, subito una brutta tegola per la nostra Nazionale. Chi è il giocatore alle prese con un brutto infortunio. Tutti gli sviluppi


 

La vittoria contro il Belgio all’esordio in questi Europei 2016 in corso in Francia è ancora fresca, ma per Conte, smaltita la gioia per il successo firmato dalle reti di Giaccherini e Pellè, è già il momento di preparare la prossima sfida. E di fare i conti con una pessima notizia che sta tenendo in apprensione i tifosi azzurri.

(Continua a leggere dopo la foto)



 

 

Proprio Graziano Pellè, attaccante autore di un’ottima prestazione condita dal gol che ha chiuso definitivamente la sfida fissando il punteggio sul 2 a 0 per l’Italia, ha lasciato stamattina il campo di allenamento di Montpellier accompagnato dal dottor Castellacci per recarsi a fare accertamenti medici dettagliati dopo un infortunio rimediato al mignolo della mano sinistra. Pellè ha riportato una lussazione completa del dito. Da verificare anche un pestone al piede.

(Continua a leggere dopo la foto)


Insomma, Conte rischia di dover fare subito a meno di uno dei suoi giocatori chiave, ora in dubbio per la prossima gara che andrà in scena venerdì 17 giugno contro la Svezia di Ibrahimovic. Questa mattina il ct ha diviso la squadra in due gruppi: da una parte i titolari di ieri che hanno sostenuto un lavoro di scarico, dall’altro i panchinari e i giocatori subentrati.

(Continua a leggere dopo la foto)


 

In vista del prossimo contro, oltre all’infortunio di Pellè Conte dovrà prestare attenzione anche alla situazione diffidati: Bonucci, Chiellini, Thiago Motta ed Eder sono stati tutti ammoniti durante Belgio-Italia, e in caso di ulteriore cartellino saranno fermati per un turno di squalifica. Una serie di trappole lungo il percorso che porta agli ottavi di finale che il mister dovrà evitare.

Conte, divorzio dalla Juve. E ora la nazionale?