Balotelli: “Prandelli non è un vero uomo, Conte lo capisco”


Cesare Prandelli con lui non si è comportato “da uomo”, mentre è comprensibile la scelta di Antonio Conte di non chiamarlo in maglia azzura. Lo dice Mario Balotelli in un’intervista a talkSport.com. “Prandelli – sostiene il giocatore ricordando l’eliminazione ai Mondiali – ha detto brutte cose su di me. Doveva proprio andare a dirle ai giornali dopo la partita? Non me lo aspettavo e non ho risposto. Io penso che gli uomini veri, se hanno qualcoa da dire, vengono e te lo dicono in faccia. Io sono una persona diretta” (continua dopo la foto)



Commentando poi la sua esclusione dalla Nazionale nelle prime due uscite di Antonio Conte,  Balotelli dice di “capire perchè non sono in squadra. Io non ho segnato, ma altri, come Pellè, sì. Perciò loro meritano di esserci. Amerò sempre la Nazionale, anche se mi ha dato fastidio quello che la gente ha detto e come mi hanno insultato dopo i Mondiali. Io ho avuto due, forse tre occasioni in tutto il torneo. Ho segnato contro l’Inghilterra ma non potuto fare molto altro”…