Coppa Italia 2016, la Juventus batte il Milan e conquista una storica vittoria. Ecco come è andata la partita…


 

Si arrende un Milan che proprio non poteva fare di più. C’è molto della squadra di Brocchi nella cattiva prestazione della Juve, salvata dal gol di un giocatore (Morata) che forse non è ancora un fuoriclasse, ma ha proprio tutto per diventarlo. Il gol dell’ex Real spegne un Milan a cui è mancata solo qualità negli interpreti: sul piano del gioco meritavano i rossoneri. La Juventus chiude un quinquennio pazzesco che da solo ha regalato 10 trofei.

(Continua a leggere dopo il tweet)

 

I rossoneri dovevano capitalizzare l’evidente supremazia del primo tempo, in cui Brocchi incarta alla perfezione la partita. La Juve non costruisce nulla e i suoi attaccanti non si trovano mai uno contro uno, situazione in cui farebbero molto male. La Juve non sembra neppure in campo e il Milan si esprime a livelli mai visti quest’anno, con una pressione e un atteggiamento sulle linee di passaggio bianconere semplicemente impeccabili.

(Continua a leggere dopo il tweet)

 

Ma è una Juve che può togliersi litri di sudore dalla fronte quella che arriva al 90’ sullo 0-0. C’è molta stanchezza e la qualità della partita non decolla. E’ sempre il Milan ad avere l’atteggiamento migliore. Ma Allegri lo aveva detto: “In finali così la può decidere un singolo”. Detto fatto, gran giocata di Cuadrado per Morata che fa gol e regala la Coppa Italia alla Juventus.

 

 

Sta accadendo in questo momento a Cagliari. Migliaia di persone in strada nel cuore della notte. Ecco cosa è successo…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it