Gravissimo lutto per il famoso calciatore di fama mondiale e dalla vita difficile. L’allarme degli amici: “Potrebbe non riuscire a superarlo”


 

Non trova pace Paul Gascoigne, l’ex calciatore famosissimo in Inghilterra e in Italia, dove ha vestito la maglia della Lazio tra il 1992 e il 1995. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, infatti, il destino ha riservato un altro durissimo colpo al 48enne originario di Dunson, già impegnato nel tentativo di vincere la dipendenza dall’alcol e riprendere in mano le redini della sua vita.

(Continua a leggere dopo la foto)



Nelle prime ore di domenica mattina è venuto a mancare il suo adorato nipote Jay Kerrigan, trovato morto in uno dei palazzoni del quartiere popolare di Warwick Court, a Gateshead, città natale della stella della nazionale inglese. Figlio della sorella di Gazza, Anna, il ragazzo aveva alle spalle una lunga storia di dipendenza dalla droga, da lui stesso raccontata su Facebook.


 

“Quest’anno ho fatto un sacco di str… e perso tanti amici a causa della droga”, scriveva a novembre dell’anno scorso, mentre due mesi più tardi ammetteva “la dipendenza è una malattia e io ci sono nato. Sono anni che non sorrido più, mi sento in trappola”. Stando al rapporto preliminare della polizia, la causa della morte di Jay sarebbe ancora sconosciuta, sebbene per ora sia escluso il coinvolgimento di altre persone. “Gazza è distrutto dalla morte del nipote – scrive il tabloid Sun citando un amico dell’ex calciatore – e la sua famiglia è a pezzi. Jay era un così bel ragazzo. Aveva avuto problemi con la droga per un po’ di tempo, ma adesso stava cercando di tenere duro”.


 

Il giovane viveva a Gateshead con la madre attrice, il patrigno Michael, batterista e promotore di concerti, e la sorella Harley, di due anni più giovane, e lavorava come assistente amministrativo per l’associazione ambientalista Groundwork North East. I fan ora temono che Gascogine possa ripiombare nel baratro dal quale a fatica si era tirato fuori di recente.

 

Un talento vero, uno dei calciatori più promettenti della sua generazione… Ricordate Paul Gascoigne? Preparatevi a un tracollo vero…