“È morta una leggenda”. Sport in lutto, fan sotto choc: indimenticabili le sue imprese


King Kong Bundy è morto all’età di 61 anni. Christopher Alan Pallies, questo il suo vero nome, è stato una leggenda del wrestling durante gli anni 80, durante i quali aveva dato vita a memorabili incontro contro Hulk Hogan e André The Giant, tra gli altri. King Kong Bundy aveva uno stile che non passava certo inosservato.

Con i suoi 212 chili, il gigante batteva gli avversari grazie allo strapotere del suo fisico. Gli appassionati ricorderanno che King Kong Bundy aspettava che l’arbitro contasse fino a 5 prima di vincere l’incontro e non fino a 3, come prevedeva il regolamento, perché secondo lui era troppo facile. La carriera di Cristopher Alan Pallies nella Wwf (World Wrestling Federation), oggi Wwe, è stata molto lunga. Negli anni ’80 sfidò più volte Hulk Hogan, per sottrargli il trono. (Continua a leggere dopo la foto)







Indimenticabile fu lo Steel Cage Match a WrestleMania II, incontro nella gabbia di metallo alta cinque metri. Cristopher Alan Pallies, conosciuto col nome di King Kong Bundy, ha militato nella Wwf (World Wrestling Federation), oggi Wwe. Gli anni d’oro sono gli ‘80, quando dà vita a una mitica rivalità con i più grandi colleghi: in particolare si scontra per il trono del più forte con Hulk Hogan. (Continua a leggere dopo la foto)




La loro storia culmina in un epico Steel Cage Match a WrestleMania II, incontro nella gabbia di metallo alta cinque metri. Tra il 1985 e il 1988 ebbe importanti rivalità con gli idoli di quell’epoca, Hulk Hogan (culminato in uno Steel Cage Match a WrestleMania II) e André The Giant. La sua caratteristica era quella di far contare l’arbitro fino a 5 durante i suoi schienamenti (basta il 3 per vincere), per sottolineare la sua superiorità totale sul ring. (Continua a leggere dopo la foto)


 

Bundy tornò in Wwe nel 1994, senza avere lo stesso successo di qualche anno prima. Sfidò The Undertaker e perse a WrestleMania XI, ma i ritmi più veloci di un movimento che stava cambiando cominciarono a penalizzarlo. Il suo ultimo match risale al 2006, contro Jim Duggan. Dopo il wrestling è diventato attore e si è è dedicato anche alla comicità.

“Era con lui al momento della morte”. Luke Perry, chi è la ‘fidanzata misteriosa’: foto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it