”Ti sono vicino”. Il campione scrive al suo collega. Hanno vissuto la stessa situazione e sono due bandiere delle loro squadre. Amici dentro e fuori dal campo. Capito di chi parliamo?


 

Due campioni accomunati dallo stesso destino. Bandiere della loro squadra che hanno vissuto e stanno vivendo un identico finale di carriera. Sono Alessandro Del Piero e Francesco Totti. Il primo ha smesso qualche anno fa; il secondo gioca ancora, mostra colpi di genio e vorrebbe continuare ma si contra contro la volontà della Roma. Del Piero ha vissuto qualcosa di simile alla Juventus e nel corso di un’intervista rilasciata al il ‘Secolo XIX’ parla della questione Totti: ”Gli sono vicino – dice Dal Piero – come ex compagno di nazionale ma so per esperienza che sono situazioni difficili che vanno vissute dall’interno. Indipendentemente da come finirà, mi piace pensare a lui come a uno di quei giocatori che rappresenterà sempre la squadra in cui ha giocato. Nel corso di una carriera la cosa più importante è la professionalità: quella che hanno sempre avuto i vari Zanetti, Maldini e lo stesso Totti”.

(Continua a leggere dopo la foto)



Insomma Del Piero lancia un messaggio al suo ex compagno di Nazionale con cui ha vinto il Mondiale nel 2006. Secondo l’ex bandiera della Juve un addio non è mai facile. E quella tra Del Piero e la Juve è senza dubbio stata una fine amara, con il giocatore volato in Australia a finire la carriera e i tifosi orfani del loro campione a rimpiangerlo tutt’oggi dagli spalti. Tuttavia i tifosi della Juventus difficilmente dimenticheranno l’ultima partita di Del Piero in bianconero. Un giro di campo lungo un quarto d’ora, lo Juventus Stadium in lacrima che acclama il Capitano, Pinturicchio (come lo chiamava l’Avvocato Agnelli) che ha gli occhi lucidi. Un momento da pelle d’oca che Alessandro Del Piero si è meritato e che si è goduto fino in fondo.



 

”Era così confuso che…”. Ecco cosa è successo quando, in sala parto, Francesco Totti ha visto per la prima volta Isabel. E Ilary come l’avrà presa?