“Cafone”. Dopo la recente polemica, Paola Ferrari si era rivolta a lui senza mezzi termini. E adesso la risposta (cattiva) del big del calcio è arrivata. E per la bionda conduttrice non c’è alcuna pietà. Cosa è successo


 

Tutto è scoppiato quando, nel corso di un’intervista di Striscia la Notizia, l’ex allenatore del Milan – appena esonerato – Sinisa Mihajlovic ha fatto un commentino velenoso riguardo a quanto detto da Melissa Satta sul fatto che tra i giocatori del Milan ci fosse troppa tensione. Lui se ne è uscito proprio male: “Io non sono razzista, ma penso che le donne non dovrebbero parlare di calcio perché non sono adatte”.  Questa frase è bastata a Paola Ferrari, una delle donne del nostro calcio, giornalista e conduttrice di alcuni tra i programmi sportivi più seguiti della nostra televisione (90º minuto e La Domenica Sportiva, solo per fare due nomi), che ha commentato la frase dell’ex allenatore con un laconico: “Sei un cafone”.

(Continua a leggere dopo la foto)



Si è talmente indignata la Ferrari che, intervenuta alla trasmissione radiofonica La Zanzara, ne ha dette quattro al tecnico serbo: “Sono offesa, infastidita e indignata per quello che ha detto Mihajlovic. Un cafone. Ma nel mondo del calcio tra gli addetti ai lavori moltissimi la pensano come lui. E anche gli allenatori. Guardate Mancini come si è comportato con Michaela Calcagno. Quando si trovano di fronte alle donne si sentono infastiditi, offesi, dalle domande di una donna».

E lui, Sinisa prontamente risponde: “L’ultima volta mi sono espresso male. Ci sono donne che capiscono di calcio, per esempio Ilaria D’Amico, ma non è il caso della Ferrari”. Insomma, ha addirittura peggiorato la situazione. Chissà la bionda giornalista cosa ne penserà.

 

Paola Ferrari scatenata a Cannes, a caccia di attori: quel vizio… Ecco che combina