Alex Zanardi ce l’ha fatta, è un vero uomo d’acciaio


“Che sensazione: migliaia di persone che ti applaudono sul traguardo e lo speaker che grida nel microfono ‘Alex Zanardi, TU sei un uomo di ferro'”, il tweet dalle Hawaii di Alex Zanardi, appena arrivato al traguardo del campionato del mondo di Iron Man, la più massacrante tra le gare di triathlon (4km a nuoto, seguiti da 180 in bicicletta e da 42 di corsa), racconta tutta la soddisfazione di un vero campione, di un eroe della forza di volotà. Zanardi – tra pochi giorni compirà 48 anni –  ha chiuso la gara al 273° posto assoluto, su 2187 partecipanti. La sua gara (a nuoto col solo uso delle braccia, su una handbike per pedalare con le mani e in carrozzella al posto della Mararona), Alex l’ha conclusa in 9h 47′ e 14″.Il vincitore assoluto, il tedesco Sebastian Kienle, ha impiegato 8h 14’ e 18″.








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it