Il tuo interno coscia è una ”mosceria” e sembra quello di tua nonna? Rassodalo così (e questa estate via libera agli shorts)


 

Tra un po’ ci dovremo mostrare in bikini. Ma prima ci metteremo delle gonne corte e magari degli shorts. Col cavolo, dici tu che non ti senti affatto pronta all’estate per colpa di quell’interno coscia molle che non si tonifica con niente nonostante tu ci stia provando da anni. No, non puoi ancora dire di averle provate tutte. Prima devi provare anche questo training che abbiamo trovato su Cosmopolitan. Si tratta dello stesso training che propone Serena Missori, medico chirurgo, specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio

Medicina anti-aging, nel suo libro “Allenati, Mangia e Sorridi”. Pronta?



(Continua a leggere dopo la foto)

1)Calci. Calciare lateralmente, posteriormente e anteriormente tonifica e snellisce le cosce, soprattutto l’interno, perché nel mantenere l’equilibrio con la gamba a terra si fa un lavoro notevole a carico di questa zona. Tira un calcio anteriore, poi frontale e poi posteriore senza toccare con la gamba a terra, mantenendo l’equilibrio. Ripeti 10 volte per gamba per 3 set.

2)Affondi con un piede sollevato. Di spalle a una sedia, poggia un piede sulla seduta e scendi anteriormente con l’altra gamba sino ad arrivare con il ginocchio all’altezza della punta del piede. Rimani in posizione 3 secondi poi risali e ripeti per 20 volte. Procedi invertendo le gambe per un totale di 3 set per gamba.

3)Ponte sospeso. Supina, braccia lungo i fianchi, fletti le gambe e tieni i piedi ben saldi a terra. Porta un piede sopra il ginocchio contro-laterale, contrai i glutei e solleva il bacino premendo sul tallone a terra. Tieni la posizione 3 secondi e poi scendi, ripeti 20 volte. Procedi con l’altra gamba per un totale di 3 set per gamba.

4)Il corvo. Mettiti accovacciata, mantieni la schiena dritta e l’addome contratto, cammina in avanti rimanendo accovacciata, fai 20 passi, riposa 30 secondi e ripeti per 3 set.

5)La farfalla. Seduta a terra, busto dritto e addome contratto, unisci le piante dei piedi ed afferra le punte con le mani. Oscilla con le ginocchia verso terra velocemente per 1 minuto come se sbattessi le ali. Riposa 30 secondi e ripeti 5 volte. Avvertirai un formicolio sulla cute delle cosce: significa che la circolazione si è attivata.

6)Su le gambe. Per favorire il drenaggio venoso e linfatico dopo una sequenza di esercizi per le gambe è importante tenerle in alto. Sdraiata a terra, porta le gambe a squadra tenendo i piedi a martello, rimani ferma per 1 minuto poi tira calcetti veloci per 1 altro minuto. Ripeti 4 volte.

7)Il massaggio. Massaggia le gambe con olio di mandorle e olio essenziale di limone, rosmarino, betulla, incenso, per favorire la riduzione della cellulite e dell’adipe. L’olio va applicato sulla pelle bagnata per favorire una maggiore idratazione.


 

Ecco la formula del sedere perfetto (e il test per scoprire come sei messa a lato B)