Michael Schumacher, l’indiscrezione di Dagospia: “Cosa è successo mentre sciava”


Le parole della moglie Corinna, dopo anni di silenzio, hanno riacceso il dibattito sulle condizioni di Michael Schumacher, l’ex pilota automobilistico tedesco, il più vincente campione della Formula 1 e uno dei più grandi automobilisti sportivi di tutti i tempi. La vita di Michael Schumacher è in stand by da quel 29 dicembre 2013 quando, sciando a Meribel insieme al figlio Mick, è caduto sbattendo la testa su una roccia ed è entrato in coma. La vita pubblica di Michael Schumacher è finita poche ore dopo quel drammatico incidente quando Corinna, la moglie, ha ringraziato per il sostegno ma ha anche chiesto che il loro calvario fosse rispettato.

La versione ufficiale parla di un sasso che avrebbe ostacolato la discesa di Michael poi caduto rovinosamente. Versioni diverse si sono sempre rincorse da Zurigo, in ultima quella di un ictus che prima della caduta avrebbe colpito il campione tedesco. “Indiscrezioni da Zurigo consegnerebbero una versione dei fatti diversa: Schumacher potrebbe essere stato colpito da un ictus durante la discesa”, rivela Dagospia. (Continua a leggere dopo la foto)




Dunque, si legge: “Aveva il caschetto, ma sarebbe stata la telecamerina GoPro posizionata sopra, a spaccare l’elmetto, penetrando e danneggiando il cervello dell’ex pilota. Quando uscirono queste ipotesi, l’azienda smentì tutto, e la famiglia ribadì la versione ufficiale”. La moglie e i figli hanno scelto la linea del silenzio. Tutto si è risvegliato qualche giorno fa, quando viene rese nota la risposta di Corinna a Sascha Herchenbach, il musicista tedesco che gli ha dedicato la canzone ”Born to Flight”. Piene di speranze le parole della moglie ”Michael non si arrenderà” ma in realtà erano state pronunciate quattro anni fa. (Continua a leggere dopo la foto)



Si ha solo un bollettino ufficiale con parole che non lasciano alcun dubbio, lesioni cerebrali sparse dopo di che solo supposizioni, ipotesi e nessuna conferma da parte della famiglia che ha scelto la privacy assoluta per proteggere Michael. La famiglia Schumacher non ha mai preso in considerazione l’ipotesi della resa, della rinuncia alla speranza. Corinna ha anche istituito un premio, Keep fighting , dedicato a chi, in situazioni analoghe, ha continuato a battersi. In nome appunto dell’amore. E della speranza, per quanto forse immotivata. (Continua a leggere dopo la foto)


 


I figli. Intorno, come è giusto che sia, la vita va avanti. Gina Maria, la primogenita, si dedica agli studi e alla equitazione, è una amazzone molto competitiva. Mamma Corinna non ha scoraggiato le ambizioni del figlio maschio. Il giovane Mick, non ancora ventenne, collezionato successi mettendosi sulle orme del padre. In questa stagione ha conquistato il titolo europeo della Formula Tre. Nel 2019 debutterà in Formula Due e sia in Mercedes che in Ferrari lo tengono d’occhio e non solo per il cognome che porta, pare sia bravo davvero.

Michael Schumacher, per la prima volta parla la moglie Corinna: “Ecco come sta”