“Lo hanno ucciso davanti a tutti”. Lutto choc nello sport: l’orribile fine a 25 anni


 

Una morte assurda, di quelle che a leggerle sembrano uno scherzo, una battuta fuori luogo. E invece maledettamente vera, una tragedia che ha visto un atleta amato e conosciuto in tutto il mondo perdere la vita al culmine di un banale tentativo di rapina finito nel peggiore dei modi. Proprio in queste ore il mondo dello sport piange infatti la scomparsa del 25enne kazako Denis Ten, una delle stelle del pattinaggio di figura mondiale, bronzo olimpico a Sochi 2014, argento mondiale a London (Canada) 2013 e bronzo mondiale a Shanghai 2015, oltre che vincitore dell’oro a Universiadi, Giochi Asiatici e cinque volte campione del Kazakistan. Un vero e proprio asso nella disciplina da lui praticata, che lo aveva reso una star e che gli aveva portato la notorietà internazionale grazie ai tanti, ripetuti successi. A riportare la notizia della sua scomparsa è La Gazzetta dello Sport. (Continua a leggere dopo la foto)








L’atleta è stato accoltellato mentre si trovava in centro nella città di Almaty, la più popolosa del Kazakistan, ed è morto poco dopo in ospedale. La notizia ha fatto subito il giro del mondo, scioccando gli appassionati di sport che ben conoscevano il ragazzo, 25 anni, e le sue imprese. Assurda la dinamica dell’accaduto: Ten aveva parcheggiato la sua mobile ed era sceso per allontanarsi, poi era tornato improvvisamente sui suoi passi notando due uomini accanto alla sua vettura. (Continua a leggere dopo la foto)





I due stavano cercando di rubargli gli specchietti. Quando Ten si è avvicinato e ha intimato ai due di andarsene e lasciar stare la sua auto, uno ha estratto un coltello e l’ha colpito all’arteria femorale. Una ferita che purtroppo si è rivelata fatale per il giovane: nonostante i passanti abbiano infatti chiamato immediatamente i soccorsi, il trasporto in ospedale si è rivelato inutile e l’atleta è morto di lì a poco. Aveva riportato danni ai vasi femorali, con un’emorragia alla coscia destra imponente. (Continua a leggere dopo la foto)


 

Il mondo del pattinaggio su ghiaccio è sconvolto di fronte all’assurda notizia. I messaggi sui social si sono rapidamente moltiplicati e fra sconcerto e incredulità è iniziato un fiume in piena di dolore. L’Unione internazionale di pattinaggio in un tweet si è dichiarata “profondamente rattristata dalla notizia. Le nostre sentite condoglianze vanno alla famiglia, agli amici e ai tifosi di Denis in tutto il mondo”.

“Te ne sei andata proprio oggi, alla mia età”. Antonella Clerici, un lutto che non passerà mai

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it