“Addio a un numero 1”: tennis sconvolto e in lutto. Il campione se ne è andato all’improvviso, nel giro di pochi giorni. Ma “ha combattuto fino all’ultimo”


 

Tennis in lutto. Una polmonite poi aggravatasi in sepsi si è portata via il campione che “posto sotto assistenza respiratoria è morto lunedì notte con i famigliari al suo fianco”. Così precisa in una nota ufficiale l’ATP. L’annuncio della scomparsa, invece, lo ha dato direttamente la Federazione tennis americana (USTA), rivolgendo “le nostre condoglianze alla famiglia e agli amici di Ken Flach, campione olimpico ed ex numero 1 in doppio e quattro volte vincitore di tornei del Grande Slam”. Addio all’ex tennista statunitense Ken Flach, che con il connazionale Robert Seguso ha formato una delle migliori coppie di doppio della storia: numero uno al mondo per cinque settimane nel 1985, hanno vinto 352 partite a fronte di 130 sconfitte tra il 1983 e il 1995 per un totale di 28 titoli ATP, tra i quali i trionfi a Wimbledon nel 1987 e 1988, e agli US Open 1985, oltre alla medaglia d’oro alle Olimpiadi di Seul 1988. Flach, inoltre, a livello Slam ha aggiunto al suo palmares il trofeo degli US Open 1993 in coppia con Rick Leach, e quelli in doppio misto nel 1986 al Roland Garros e a Wimbledon a fianco della connazionale Kathy Jordan. (Continua dopo la foto)



Solo una settimana fa, si legge sul sito tennis italiano, l’ex campione stava giocando a golf, altro sport che adorava. Poi si è ammalato di bronchite e nell’arco di 4 giorni è diventata polmonite, poi sepsi. Nel giro di pochissimo, dunque, e ad appena 54 anni, Ken è morto presso il San Francisco Medical Center. A dare l’annuncio è stata Carling Bassett, ex ottima giocatrice e attuale moglie di Seguso, il compagno storico di doppio sin dai tempi del college con cui Flach è stato legato indissolubilmente per una quarantina d’anni fino a diventare la migliore coppia del mondo: “Non sono riusciti a bloccare la sepsi prima che attaccasse in modo orribile tutti i suoi organi. Ha combattuto fino alla fine e ora sta riposando in pace: adesso il mio cuore è rivolto alla sua famiglia”. (Continua dopo le foto)



 


Insieme, Flach e Seguso, hanno vinto tre Slam, ricorda sempre il sito tennis italiano: gli Us Open 1985 e la doppietta a Wimbledon nel 1987 e nel 1988. Da parte sua, poi, Flach ha conquistato un altro Slam, lo Us Open 1993 insieme a Rick Leach. In carriera ha vinto 443 partite di doppio, condite da 34 titoli. Flach e Seguso si sono incontrati per la prima volta da ragazzini, durante una partita di poker. Poiché nessuno dei due aveva conseguito il diploma di scuola superiore, si sono trovati a giocare nella Division I. Tra il 1981 e il 1983 raccolsero una serie di titoli NCAA mentre prendevano il diploma anche se, secondo i racconti dell’epoca, non andavano praticamente mai a lezione. “L’unica cosa che facevamo era giocare a tennis e mangiare la pizza”, disse una volta Flach.

“È morta una leggenda”. Lutto nel motociclismo. Addio al grande che, con il suo intuito, ha portato in alto il nome dell’Italia: “Ora siamo tutti orfani”