“Di’ a tua figlia che…”. Morte Astori, che strazio. La lettera sul portone di casa. Francesca Fioretti, la compagna di Davide, l’ha trovata attaccata lì. Tanta commozione


È morto nella notte tra sabato 3 e domenica 4 marzo e tutti sono rimasti di sasso. Davide Astori, capitano della Fiorentina, aveva solo 31 anni e una vita davanti. Una vita all’insegna dello sport, del successo, delle gioie e della famiglia. Lascia Francesca Fioretti, al suo fianco dal 2013, e la loro bimba Vittoria, nata nel febbraio del 2016. Il corpo senza vita di Astori è stato ritrovato domenica mattina, intorno alle 9.30, dal massaggiatore della Fiorentina che, non vedendolo arrivare per colazione, si è preoccupato. Lui era sempre uno dei primi ad arrivare. Poi la scoperta choc in quella camera d’albergo a Udine dove Astori si trovava perché di lì a poco ci sarebbe stato il match con l’Udinese. E invece il calcio si è fermato. Per commemorare un grande giocatore che era prima di tutti un grande uomo. Dopo quella telefonata che non dimenticherà mai, che annunciava la morte del compagno, Francesca Fioretti si è precipitata a Udine per vedere il suo “sole” – lo chiamava così – un’ultima volta. Lo strazio è senza precedenti. Nel frattempo, ovviamente, la notizia è rimbalzata e sui social vip, calciatori, personaggi del mondo dello spettacolo e colleghi di Astori, hanno dedicato un pensiero al capitano scomparso. Continua a leggere dopo la foto







E mentre è in corso un’autopsia sul corpo di Astori – che confermi cosa sia veramente successo e cosa lo abbia portato a una morte prematura – succede qualcosa di particolare. Qualcuno lascia una lettera sul portone di casa di Astori, una lettera per Francesca Fioretti e questo è il contenuto: “Ciao Francesca tu non mi conosci e penso che non mi conoscerai mai, però voglio dirti di dire a tua figlia che suo padre era un grande, un super uomo. Scusa, non avevo il viola”. A scrivere questo messaggio pieno di sentimento è Giovanni, 12 anni, tifoso della Fiorentina con una passione speciale per Astori. Davide Astori era una persona che si faceva volere bene, rispettoso, gentile, educato. La sua morte ha stravolto tutti quanti. Continua a leggere dopo le foto





 

I funerali di Astori si terranno a Firenze giovedì 8 marzo alle 10 nella Basilica di Santa Croce. Nel frattempo la famiglia chiede silenzio, rispetto del dolore, privacy. Il momento è dei più terribili, delicatissimo e ci vuole un po’ di raccoglimento. In attesa dei risultati dell’autopsia che permettano di capire cosa sia veramente successo quella notte, il pensiero di tutti va alla famiglia di Astori, in particolare alla compagna Francesca Fioretti, modella ed ex concorrente del Grande Fratello, e alla piccola Vittoria che dovrà crescere senza il suo papà. E il cuore si fa microscopico…

“Che schifo!”. Davide Astori, spunta la scritta della vergogna. Italia sotto choc: parole ignobili poche ore dopo la tragica morte del capitano viola. Spaventoso, sul serio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it