Buon compleanno Totti, “leggenda vivente” del calcio italiano


“Non ditegli che compie 38 anni perché se ne sente 28?, Rudi Garcia esalta il suo capitano: “Provo piacere a guardare Totti in campo. Lui gioca e si diverte ancora, fisicamente è un fenomeno della natura, un campione enorme e un grande professionista”. La Fifa gli ha fatto gli auguri così: “Auguri ad una leggenda vivente, che ha lasciato il segno con la Roma e con la Nazionale nell’arco della sua carriera. Secondo nella classifica dei marcatori di sempre della serie A, due Mondiali con l’Italia, nel 2002 e nel 2006, con un ruolo chiave nel quarto trionfo degli azzurri in Germania”. Il capitano giallorosso si trova a disputare quest’anno la 23esima stagione con la maglia della Roma, 23 anni di storia che hanno portato Francesco Totti ad essere considerato il simbolo storico della squadra capitolina.

La sua lunghissima carriera incomincia nelle giovanili della Fortitudo, dove a sette anni incomincia a calciare i suoi primi palloni, in seguito vestirà le maglie, prima della Smit Trastevere e poi della Lodigiani che nel 1989 arriva ad un passo dal cedere il futuro talento giallorosso alla Lazio. Ma Gildo Giannini, all’epoca responsabile del settore giovanile della Roma, con un blitz riesce a strappare il calciatore ai cuginastri laziali. Passato alla Roma, il 28 marzo 1993, a soli 16 anni, Francesco Totti fa il suo debutto nella serie A grazie al mister Vujadin Boskov.







Il suo primo goal ufficiale arriva l’anno successivo in una partita contro il Foggia. Il capitano incomincia a diventare sempre più importante per la squadra giallorossa, fino all’arrivo in panchina del tecnico argentino Carlos Bianchi, con la quale non troverà un ottimo rapporto, e qui, nella stagione 1996/1997 che Totti attraversa il momento più critico della sua carriera romanista, arrivando quasi alla cessione. Sampdoria e Ajax cercano di accaparrarsi il talento, ma alla fine il presidente Sensi preferisce esonerare l’allenatore e tenere il futuro numero 10. Da qui partirà un fantastico ventennio che porterà Francesco Totti ad essere considerato uno dei migliori calciatori italiani nella storia del calcio nostrano ed europeo. Come non ricordare i suoi più importanti successi, scudetto nel 2001, mondiale nel 2006 con la nazionale e scarpa d’oro al termine della stagione 2006/2007.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it