Un fine settimana in un bordello, ma ci resta secco: ora lotta tra la vita e la morte. Già, è proprio lui, uomo sempre turbolento. E fa intenerire perfino la sua ex moglie, tra le donne più in vista dello showbiz. E anche voi direte “sono sempre loro…”


 

Lamar Odom, ex stella dell’Nba e alle nostre latitudini come ex marito di Khloe Kardashian, è stato trovato in condizioni critiche, privo di sensi, in un bordello nel Nevada, a Crystal. Trovato da due prostitute in quel “ranch dell’amore”, le due hanno subito chiamato i soccorsi giunti sul posto tempestivamente. Stando a quanto riferito dal portale americano di gossip “Tmz”, le sue condizioni sono disperate. Stando alle indiscrezioni raccolte dalla stampa all’ospedale di Las Vegas, Odom sarebbe entrato nel “love ranch” lo scorso sabato e avrebbe assunto diverse sostanze, tra cui una sorta di viagra naturale.

Ora tutti sperano in un deciso miglioramento e fanno il tifo per lui, compresa Khloe Kardashian. Tra i due c’è sempre stato un rapporto conflittuale. Il cestista non ha mai nascosto di fare uso di stupefacenti: addirittura in una intervista recente ha rivelato di avere speso anche 800 dollari al giorno per la droga. Odom ha sposato la sorella minore di Kim Kardashian nel 2009, ma appena 4 anni dopo è stata lei a chiedere il divorzio dopo i ripetuti problemi comportamentali di lui.

Lamar Odom, comunque, ha sempre vissuto la sua vita pericolosamente. Una carriera sportiva costellata di problemi, tra condizioni fisiche non sempre al top alternando momenti positivi incredibili. La vita privata è stata sempre un disastro e segnata da diverse tragedie: il padre è stato un eroinomane, sua madre morì di tumore quando aveva 12 anni fino ad aver perso suo figlio di soli sei mesi che aveva avuto dalla ex compagna Liza Morales.



E nella famiglia Kardashian scoppia la “faida del lato b”: Khloé cerca di rubare la scena alla sorella più famosa. Ed ecco il suo “tesoro” in bella mostra