“Basta così”. Antonio Conte dice addio alla Nazionale, per lui è pronta una nuova avventura. Ecco la prossima panchina


 

Non ci sarà l’azzurro nel futuro di Antonio Conte. Salvo clamorosi ripensamenti l’ex tecnico bianconero non rinnoverà fino al 2018 come vorrebbe il presidente federale Tavecchio. – Secondo la Gazzetta dello Sport, Contesente forte il richiamo della vita da club e si guarda intorno. Prima di accettare la Nazionale fu corteggiato intensamente da Paris Saint-Germain, Milan e Roma, ipotesi che potrebbero presto tornare di moda. Fa gola a tutti un simile guerriero della panchina, allora occhio aPremier League (Manchester City, Chelsea e Arsenal sono inquieti) e Bundesliga (che farà Guardiola, guida del Bayern?). Da non trascurare poi la pista più romantica’, ovvero il ritorno in bianconero nel caso in cui Allegri decidesse a fine stagione di considerare chiusa l’esperienza torinese. La Stampa sospetta che, in particolare, dietro a Conte ci sia la Roma. Anche per Il Messaggero è più Roma che Milan.



Ti potrebbe interessare anche:  Conte, divorzio dalla Juve. E ora la nazionale?