“Forza guerriero”, le lacrime di Vidal per la partita più difficile della sua vita: “Mio figlio è malato, ecco cosa lo aspetta”


 

Qualche mese fa un incidente stradale sotto l’effetto di alcool. Poi la cacciata dal ritiro della nazionale cilena dove si era presentato piuttosto “alticcio”. E tutti a bocca aperta perché Arturo Vidal è uno abituato a mordere le caviglie in campo ma pure un professionista serio. Adesso si scopre il perché, lo ha confessato indirettamente lo stesso Arturo con un tweet: “Oggi comincia la prima sperimentazione a livello mondiale di pancreas artificiale in età pediatrica – scrive Vidal – Viene chiamata#PEDerPAN a Bardonecchia, in Italia. Lì i bambini, incluso nostro figlio, saranno seguiti da medici e ingegneri del Centro di Diabete di Torino, Milano, Roma e Napoli… Speriamo che questo esperimento vada bene!!! Vamos Guerrero!!!!”. Il bambino, di sei anni appena, che è affetto dalla nascita da diabete di tipo 1 – una malattia autoimmune che si manifesta prevalentemente nel periodo dell’infanzia e nell’adolescenza e che può danneggiare molti organi come l’occhio, il rene, il sistema nervoso, il sistema cardiovascolare e il sistema neurovegetativo, dovrà essere sottoposto ad un trapianto di pancreas -Una situazione che pare abbia scosso non poco l’ex centrocampista della Juventus. 



 

 

Ti potrebbe interessare anche: Arturo Vidal, che guaio per lo juventino: arrestato dalla polizia. Ecco i fatti