”Sono lesbica. Amanda è la mia vita”. Il coming out dell’atleta arriva in diretta tv lasciando il pubblico a bocca aperta. Bionda, bella e con gli occhi di ghiaccio


 

”L’ho tenuta nascosta perché avevo paura di perdere il sostegno degli sponsor”. Si allunga l’elenco degli sportivi che hanno deciso di fare coming out. La tennista svedese Johanna Larsson, infatti, ha parlato per la prima volta pubblicamente della sua relazione con Amanda Strang, una love story nata più di due anni fa. Classe 1988, in una lunga intervista per la televisione nazionale SVT 1 la tennista ha raccontato la sua storia. ”La mia carriera sportiva dipendeva da altre persone, poi però la situazione è diventata insostenibile”. ”Una volta mia madre mi chiese se fossi uscita con una ragazza e io negai, è stato orribile” ricorda Johanna, attuale numero 85 del ranking. ”Ero arrivata ad un punto in cui non avevo più scelta. – ha rivelato – O rivelavo a tutti la mia omosessualità, oppure sarei rimasta chiusa in me stessa. È stato importante che prima di me ci siano state delle apripista”. Così come fondamentale è stata la reazione della madre che, quando Johanna le ha confessato la sua omosessualità, si è lasciata andare ad un tenero ”io ti amo a prescindere”: ”Mi sono sentita finalmente libera”, ha spiegato la tennista ai microfoni dell’emittente scandinava. (Continua a leggere dopo la foto)



“Dipendevo dalle persone, avevo paura delle loro reazioni e di non poter più continuare a inseguire i miei sogni nel tennis”. La vita stressante del circuito WTA ha rappresentato un ostacolo nel rendersi conto subito che fosse gay: “L’ho capito piuttosto tardi. Ero così concentrata sul tennis che l’amore, le emozioni o qualsiasi cosa che potesse distrarmi dallo sport era messo tutto da parte. Trascuravo la mia vita e non affrontavo mai problemi del genere. Ora mi sento grata per essere cambiata”. È stato un coming out graduale quello di Johanna Larsson, che lo scorso anno ha mostrato il suo amore pubblicamente per le strade di Bastad durante il torneo del circuito maggiore che si svolge a luglio. (Continua a leggere dopo la foto)



 

La spinta decisiva a Johanna è stata proprio la sua compagna, Amanda: ”L’anno scorso eravamo a Bastad – ha raccontato la tennista – che su Instagram già da tempo posta foto con la fidanzata. – Lei spontaneamente, mentre passeggiavamo, mi prese per mano. Allora pensai ‘oh m…, adesso verrà fuori la verità’. In realtà è stata fondamentale”. Lo scorso anno la tennista Ekaterina Bychkova aveva svelato: ”Siamo su un pianeta di sei miliardi di persone, quindi sì, nel tennis ci sono un sacco di ragazze che amano ragazze”, aveva detto Bychkova all’emittente facendo anche i nomi. “Rennae Stubbs, Lisa Raymond, Eleni Daniilidou, Francesca Schiavone, Carla Suarez Navarro, Casey Dellacqua e Lisa Raymond”.

“Papà, sono lesbica. Dovevo dirtelo”. Ma la 16enne non avrebbe mai immaginato la reazione del padre. E, anzi, nessuno potrebbe pensare a tanto orrore. Cosa è successo