“Ecco quale sarà il mio futuro”. Francesco Totti per la prima volta rompe il silenzio e parla dell’importante decisione presa. Le lacrime versate sono un ricordo fresco, e la presenza di Ilary e dei figli è stata e resta fondamentale. Cosa sta succedendo


 

L’ultima partita del capitano della Roma ha fatto piangere tutta l’Italia. Quei momenti in cui Francesco Totti, con la moglie Ilary Blasi e i figli Christian, Chanel e Isabel, ha salutato i suoi tifosi resteranno per sempre nella storia del calcio. Per mesi tutti si sono domandati quale sarebbe stato il futuro del ‘pupone’, se sarebbe andato a giocare altrove o se alla fine sarebbe rimasto nella squadra giallorossa, con un altro ruolo. A dire come stanno la cose ci ha pensato il diretto interessato che per la prima volta, quella decisiva, ha parlato: “Entro in punta di piedi in società, cercando di capire quale sarà il mio ruolo da dirigente. Ma sul mio biglietto da visita, come sempre, ci sarà scritto solo Francesco, As Roma”. Le sue parole, arrivate come uno dei suoi splendidi e leggendari ‘cucchiai’, sono state pronunciate alla Tv ufficiale del club, le prime dal 28 maggio, giorno in cui ha dato il suo addio al calcio, e l’emozione è ancora tanta. Il campione ha finalmente rotto il silenzio di questi ultimi mesi e ha ufficializzato che il calcio giocato appartiene al passato: “Partiamo dalla fine della mia carriera da giocatore. Il 28 maggio è e resterà un giorno importante e storico che mi ha colpito tanto e terrò sempre con me”. (continua dopo la foto)







“Sarà difficile  – ha detto Totti – spiegare alla gente le sensazioni di quel giorno, è finita la mia parte da calciatore, ora inizia quella da dirigente sperando di fare quello che ho fatto in campo. Il calcio – aggiunge Totti -, per me è tutto, trovare amici, fare gol e divertirmi, non avrei mai fatto finire quella partita e quella giornata, racchiudeva più di 25 anni di vita e di storia con la Roma. Io ho sempre fatto sul serio, adesso sarà diverso ma avrò la stessa testa e lo stesso spirito, con la mia esperienza posso dare una grande mano”. Con molta umiltà, quella che lo ha sempre contraddistinto, Francesco dice di voler imparare a fare il dirigente prima di scegliere i compiti a lui più adatti: “Riparto dall’inizio, ho preso tempo per pensare a cosa fare e altro me ne servirà per entrare in società passo dopo passo e capire il ruolo. Cercherò di mettermi a disposizione di tutti, dal settore giovanile al presidente, poi mi ci vorrà tempo, sei mesi, un anno o forse due per capire cosa fare”. (continua dopo le foto)





 

Dopo tante chiacchiere il futuro adesso appare molto più sereno: “Me lo immagino roseo – spiega – tanti calciatori ci pensano mentre giocano, io fino al 28 maggio ho pensato solo al calcio, adesso cambio pagina e cambio registro e penso a questa nuova avventura che mi entusiasma. Io lavorerò con la Roma, con Monchi, con Pallotta, con Baldissoni, con Di Francesco, conosco tutti abbastanza bene e questo mi porterà a capire le cose. Entro in punta di piedi – ribadisce -, ma l’ambiente e la città li conosco, devo solo capire cosa devo fare da grande. In questo momento voglio essere tutto e niente, essere un personaggio importante per Roma e per la Roma”.

Ti potrebbe interessare anche: “Ilary, orrore! Ma che hai fatto?”. Lady Totti, sì lei, la più amata dagli italiani, l’ha combinata proprio grossa. L’abbiamo vista in bikini con il suo fisico da urlo, ma adesso si è fatta pizzicare così: “Quel particolare non si può vedere”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it