Torna a casa e la trova svaligiata. E che bottino! Era uscito con la moglie, ma il ritorno è stato devastante. Davvero un brutto colpo anche per lui, che non se la passa affatto male


 

Un volto che gli appassionati di calcio italiani conoscono bene quello di Mauricio Pinilla, calciatore di origini cilene che da anni milita nel nostro campionato, dove nel corso della sua lunga carriera ha indossato le maglie di Palermo, Cagliari, Genoa e Atalanta (al momento milita ancora nelle fila della formazione ligure). E che di recente è però stato protagonista di una brutta disavventura, lontano dai campi da gioco dove è cresciuto e ha fatto sognare i tifosi con le sue celebri acrobazie. Mentre si trovava lontano da casa per assistere a un incontro di calcio, infatti, il bomber si è visto svaligiare l’abitazione da parte di alcuni ladri. Pinilla in quel momento stava guardando la finale della Confederations Cup tra il suo Cile e la Germania, ospite della cognata assieme a sua moglie, Gisella Gallardo, e i tre figli. Ignaro di quel che sarebbe accaduto s’è accomodato davanti alla tv, ha fatto il tifo per gli ex compagni di squadra e, deluso per il successo finale dei tedeschi, è poi mestamente rientrato nella sua dimora. Senza immaginare, però, che avrebbe trovato una sorpresa ben peggiore di una semplice delusione sportiva. (Continua leggere dopo la foto)







 

La casa era infatti stata svaligiata, con tanti oggetti di valore portati via. A quanto ammonta il bottino? Circa 2 milioni di euro. I malviventi hanno preso d’assalto la cassaforte facendo razzia di gioielli, orologi e preziosi, oltre ad alcuni effetti personali del cileno. Tra stupore e indignazione Pinilla ha allertato le forze dell’ordine per sporgere denuncia: le indagini sono già scattate e partono dal filmato registrato dalle telecamere a circuito chiuso che per motivi di sicurezza sorvegliano il condominio Las Condes dove abitano il giocatore e la sua famiglia. Dalle riprese pare che i responsabili siano due persone, al momento ancora non identificate. (Continua a leggere dopo la foto)

 





 

I due si sarebbero introdotti nell’appartamento intorno alle 14 di domenica scorsa, poco dopo il fischio d’inizio del match in programma a San Pietroburgo, in Russia, tra Cile e Germania. “Siamo tristi – ha raccontato Pinilla – . Hanno portato via tutto, soldi, gioielli e tutto quello che avevamo in casa dopo 14 anni trascorsi all’estero”. “Due persone – ha poi aggiunto la moglie dell’attaccante genoano – sono entrate camminando con delle borse e altrettanto hanno fatto quando hanno lasciato l’appartamento”.

“Al ladro!” Furto di un quadro di valore da una nota chiesa di Roma. Il fatto è accaduto oggi ed è sembrata la scena di un film. Ecco cosa è successo e l’opera rubata…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it