Il compagno di squadra muore insieme alla moglie, gigante All Blacks accudisce la figlia di 4 mesi


 

Accudisce la figlia del compagno di squadra morto in un incidente stradale. È la storia Neemia Tialata, pilone degli All Blacks (la Nazionale di di rugby neozelandese) che si sta prendendo cura della piccola Ayla, figlia di Jerry Collins, anche lui All Blacks e pure capitano dei tutti neri fino al 2008, morto nella notte dell’8 giugno in Francia insieme alla moglie Alana Madill. Ayla ha lottato contro la morte per quattro settimane e ora i medici dell’ospedale di Beziers l’hanno dichiarata fuori pericolo. Un miracolo, per loro stessa ammissione, perché l’impatto della corriera con la vettura dei Collins era stato devastante.

(Continua a leggere dopo la foto)



La foto che sta facendo il giro del web ritrae Neemia Tialata (alto un metro e novanta e pesante 136 kg) mentre dà il biberon alla piccola di 4 mesi. Una forto di una tenerezza incredibile che è diventata un segno di speranza dopo il terribile incidente stradale costato la vita ai genitori della bimba.