“Si è suicidato con un colpo di pistola”. Choc nel calcio, suicida il difensore della nazionale. Una tragedia immane, si è tolto la vita a 31 anni. “Ci sembrava normale, perché lo ha fatto?”


 

Tragedia nel mondo del calcio. Frantisek Rajtoral, difensore 31enne nazionale della Repubblica Ceca, attualmente in forza alla squadra turca del Gaziantepspor si è tolto la vita impiccandosi nella sua abitazione. A confermare la scomparsa del difensore è stato il presidente del club turco, Ibrahim Kizil. “Si tratta di un tragico suicidio”, ha detto. Rajtoral era arrivato in Turchia lo scorso agosto dal Viktoria Plzen, club nel quale ha disputato anche la Champions e con cui aveva vinto e segnato al San Paolo contro il Napoli in Europa League. Il nazionale aveva collezionato 20 presenze in questa stagione con il Gaziantepspor tra campionato e Coppa nazionale. I motivi del tragico gesto sono ancora da chiarire. Un lutto che colpisce da vicino milioni di persone che, nel corso degli anni, avevano imparato a amare questo giocatore roccioso che gli attaccanti vedevano come un autentico spauracchio. Un spauracchio che, invece, si aggira dentro di lui come un fantasma pronto a colpire con tutta la sua forza. (Continua dopo la foto)







Non è la prima volta che il mondo dello sport vive tragedie del genere con atleti che, d’improvviso, smettono di vedere la luce e decidono di rinunciare alla vita. Anche il calcio italiano anni fa visse una tragedia del genere. Era il 30 maggio 1994 quando Agostini Di Bartolemei, il capitano silenzioso della Roma si tolse la vita con un colpo di pistola. Intorno a quella morte si scrisse tutto il contrario di tutto, dalle pressioni della malavita sulla scuola calcio aperta dal centrocampista, al fatto che mai avesse dimenticato il tradimento della sua amata Roma. (Continua dopo le foto)






 



 

 

La squadra che, a metà anni ’80 decise di venderlo al Milan. Le uniche cose certe furono la decisione del numero 10, il proiettile che gli strappò la vita e la data scelta, 10 anni esatti dalla finale di Coppa Campioni persa in casa contro il Liverpool ai calci di rigore.

“Addio, nostro capitano”. Lutto nel mondo del calcio. Lo hanno trovato morto nella sua stanza a soli 27 anni, una tragedia che ha sconvolto tutti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it